Backup e interventi di assistenza

ATTENZIONE: questo articolo è stato scritto oltre un anno fa, ed i contenuti potrebbero non essere più validi o compatibili. Sei pregato di tenerne conto, e se hai informazioni in merito di segnalarmele, grazie.

Aggiornare WordPress senza problemi

Un possibile cliente mi chiede un preventivo per aggiornargli WordPress ma soprattutto WooCommerce, rimasto ancora alla versione 1.6, ma storce il naso quando legge che buona parte del tempo previsto per l’aggiornamento, operazione di per sé semplice, è impiegato per un backup totale preventivo.

È vero, l’aggiornamento di WordPress e di WooCommerce può durare pochi minuti, salvo inconvenienti, e di solito non ce ne sono, in particolare per WordPress. Magari nel caso dell’aggiornamento da WooCommerce 1.6 a 2 qualche problema c’è stato, e già questo basterebbe, a mio parere, a giustificare un minimo di prudenza.

Forse esagero?

Niente backup? niente sicurezza!

Io vorrei dormire tranquillo, specie quando devo lavorare su WordPress altrui.

In caso di aggiornamenti, installazioni di temi o plugin, o qualsiasi altra cosa che possa andare storto, preferisco mettermi nelle condizioni di ripristinare il sistema come l’ho trovato.

Il possibile cliente a questo punto obietta che per il suo WordPress è già attivo un sistema di backup, ma io non mi fido. Non ho la certezza che il backup sia consistente, che possa cioè darmi la certezza di ripristino, e non ho certo il tempo di mettermi io a verificare questo particolare.

Piuttosto lo faccio personalmente, un bel backup, perché il signor Murphy è sempre in agguato.

Quando qualcosa può andare storto, meglio cautelarsi.

Questo però il possibile cliente non lo capisce quasi mai, e allora io aggiungo sempre una piccola clausola nel preventivo, a scanso di equivoci, che più o meno cita:

“Se non posso realizzare un backup preventivo di files e database, tramite FTP e phpmyadmin, non posso garantire il ripristino della situazione originale in caso di problemi durante l’intervento.”

Forse dovrei semplificarmi la vita, forse dovrei semplicemente preoccuparmi che un backup ci sia e basta. Se poi non dovesse funzionare, se il ripristino facesse cilecca, mica l’ho fatto io il backup. Semplice no?

Purtroppo non è da me, mi piglia male anche solo l’idea del rischio che qualcosa non funzioni dopo un mio intervento, e gli scrupoli vengono spontanei.

A questo punto sorge spontanea pure una domanda: caro possibile cliente, se l’intervento è così banale, e lo è in teoria, basta cliccare su “Aggiorna” e attendere, perché non te lo fai da solo invece di chiedere aiuto a me?

Non è che hai paura che qualcosa vada storto, e di non sapere come rimediare?

E allora, perché non vuoi che io prenda tutte le precauzioni necessarie per non aver problemi?

Tags: , , , , , ,

8 Risposte a “Backup e interventi di assistenza”

  1. Napoleone 24 Ago 2013 at 11:44 #

    Salve, per il bakup del database utilizzo un plug-in consigliato proprio da questo sito, mi chiedevo come fare il backup di tutto il resto, è sufficiente utilizzare la funzione esporta di WP o le immagini di cui si è fatto l’upload vanno salvate in altro modo? Ho un sito personale, quindi mi occorre una soluzione di “1 volta al mese” o per quando ci sono gli aggiornamenti. Grazie.

    • Roberto Rota 24 Ago 2013 at 15:57 #

      La funzione esporta non è adatta per fare dei backup.
      Se per plugin intendi BackWPup, che è il plugin che utilizzo ultimamente, con quello puoi fare sia il backup del database che dei files.
      Anche se si tratta di un blog personale, è consigliabile fare backup frequenti, non mensili, per salvare ultimi commenti e ultime immagini caricate, ad esempio.

      rob

  2. Thierry Riva 25 Ago 2013 at 09:40 #

    Alla base della mia relazione con il cliente, o potenziale cliente, ci deve essere la fiducia, senza questo presupposto essenziale non perdo nemmeno il tempo per fare un’offerta.

    Ciao.

    • kOoLiNuS 25 Ago 2013 at 20:50 #

      Quando il cliente è nuovo, la fiducia va costruita vicendevolmente un mattone alla volta. Credo che il “punto” di Roberto fosse quello per cui un certo tipo di persona prende alla leggera tutto il lavoro e le cautele altrui quando poi, personalmente, non si espone neanche di un decimo di quello che a Roberto (in questo caso) vien chiesto…

  3. Francesco Infugadallegitto 26 Ago 2013 at 00:18 #

    Ciao ma che differenza c’è tra fare un backup tramite un plugin, e un backup tramite ftp? Farlo tramite ftp significa accedere tramite filezilla nel pannello admin e copiare semplicemente sul proprio dekstop tutta la cartella, giusto?

    • Roberto Rota 26 Ago 2013 at 00:47 #

      Un plugin effettua il backup in automatico, in modo trasparente, lo si installa e si spera che faccia il suo lavoro per bene (e in genere lo fanno). Di tanto in tanto è bene verificare che i backup siano consistenti, ovvero che contengano tutti i files e che il database sia correttamente salvato, ovvero ripristinabile senza problemi.

      Tutte situazioni che non si possono verificare quando si interviene in un’installazione di terzi, ci vorrebbe troppo tempo, per questo preferisco, in questi casi, fare io stesso un backup manualmente, tramite FTP per i files e phpMyAdmin per il database.

      Per quanto riguarda le differenze, inoltre, il plugin in genere salva sullo stesso server o su altri spazi online, un backup via FTP lo fai direttamente sul tuo computer.

      “Farlo via FTP” significa usare un client FTP (FileZilla è uno di questi) e accedere allo spazio sul server (e non al pannello admin).

      rob

  4. thedevil88 6 Set 2013 at 13:46 #

    Erano altri contesti, ma ricordo che la regola base quando facevo assistenza su mac era fare subito un backup del disco con CarbonCopyCloner, che non si sapeva mai.

    • Roberto Rota 6 Set 2013 at 13:56 #

      Regole molto sagge, anche io provengo da quella scuola e mi sembra poco saggio cambiare abitudini 🙂

      Rob

Dubbi o suggerimenti? Lascia un commento!

I love Instagram