Aziende, clienti e feeling.

ATTENZIONE: questo articolo è stato scritto oltre un anno fa, ed i contenuti potrebbero non essere più validi o compatibili. Sei pregato di tenerne conto, e se hai informazioni in merito di segnalarmele, grazie.

rapporto con il cliente

Se mi fosse concesso di poter scegliere il cliente ideale, tra grandi aziende e piccole imprese, preferirei senza alcun dubbio queste ultime.

Una sola grande azienda ti può dare lo stesso fatturato di cinque piccole o medie aziende e anche di più, ma io mi sento più tranquillo con queste ultime.

Non è solo questione di numeri.

Ci sono meno intermediari, meno direttori, responsabili ed arrivisti vari che vogliono mettere il becco solo per mettersi in mostra. C’è un dialogo più diretto, meno giri di parole e ancor meno muri di gomma.

Questione di feeling.

Non mancano i rischi, perché il rapporto spesso è molto vicino, tanto da scivolare nel personale, con tutto quello che ne consegue.

Il rischio maggiore, proprio male che vada, è che le strade si separino.

Rischi che corro volentieri, perché quando funziona il rapporto che si crea è particolarmente gratificante, sia umanamente che professionalmente.

È una strada in salita, con meno scorciatoie, ma da lassù il panorama è decisamente più bello.

(Photo Credit Andrew Revitt)

Tags: , , ,

Nessun commento ancora.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ciao, come posso aiutarti?
Powered by