Il tag more di WordPress ed i contenuti duplicati

Ultima modifica il 09 Agosto 2009

ATTENZIONE: questo articolo è più vecchio di un anno, e potrebbe non essere più attuale, sei pregato di tenerne conto.

contenuti duplicatiPer chi è molto attento all’ottimizzazione del proprio blog con WordPress, specialmente per quello che riguarda i motori di ricerca e la relativa indicizzazione, pare che il tag <!– more –>, quello che serve a “spezzare” un articolo per rimandare la lettura dello stesso alla pagina completa, è uno spietato e controproducente colpevole di contenuti duplicati.
Non ho avuto modo di fare delle verifiche, ma a quanto si legge nei migliori blog del settore pare proprio che sia così.

Il rimedio è comunque semplice, basta modificare un file PHP di WordPress, l’unica controindicazione è che cliccando sul “read more” il link non punterà più all’ancora di dove si era interrotta la lettura, ma all’inizio dell’articolo.

Un piccolo scotto da pagare, ma se davvero c’è il pericolo di contributi duplicati, il terrore di ogni blogger e SEO, potrebbe valerne la pena, o almeno io lo credo.
Ma vediamo di che modifica si tratta.

Bisogna andare a cercare il file post-template.php, che si trova nella cartella wp-includes nella radice del blog. Fate per prima cosa una copia dell’originale, mi raccomando, che non si sa mai…

Quindi si individua la riga seguente:

$output .= apply_filters( 'the_content_more_link', ' <a href="' . get_permalink() . "#more-$id\" class=\"more-link\">$more_link_text</a>", $more_link_text );

e la si modifica in questo modo:

$output .= apply_filters( 'the_content_more_link', ' <a href="' . get_permalink() . "\" class=\"more-link\">$more_link_text</a>", $more_link_text );

Una volta salvata la moddifica, fateci caso, il link del “read more” non prosegue più con il suffisso “#more-xxx”, ma rimane solo il permalink dell’articolo. Lo scopo è raggiunto!

La modifica l’ho testata con l’attuale versione di WordPress, la 2.8.2, con buona pace  dei blogger ma soprattutto di Google per i contenuti duplicati provocati dal tag more….

Che ne pensi?
Domande? Suggerimenti?
Lascia un commento…

Condividi se ti è piaciuto!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Maggori informazioni:

Roberto Rota

Roberto Rota

Libero professionista, un "artigiano del web", lavoro nella comunicazione in rete da quando esiste Internet. Mi occupo principalmente di assistenza su WordPress e assistenza e consulenza WooCommerce, seguo la realizzazione di progetti web, in particolare siti di e-commerce, visibilità e comunicazione in rete. Il mio curriculum è su Linkedin, e mi puoi trovare anche su Instagram, FaceBook e Twitter.

DAI IL TUO CONTRIBUTO

Se il mio lavoro ti è stato di aiuto, contribuisci alla continuità di questo sito.
Basta una piccola donazione su PayPal, una pizza e una birra alla tua salute!

5 commenti su “Il tag more di WordPress ed i contenuti duplicati”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cerca nel sito:

Assistenza specializzata WordPress e WooCommerce

Altri articoli

Hai bisogno di aiuto o maggiori informazioni su questo articolo? Contattami:

Ciao, come posso aiutarti?