Archivio Tag: Contenuti duplicati

Ne sopravviverà uno solo, anzi tre

Non sono troppi i social network? Se lo domandano in tanti e qualche dubbio comincio a pormelo pure io. In teoria no, i network più importanti sono molto diversi tra loro. Però la frequenza con cui incappo in fastidiosi duplicati aumenta. Quelli di chi, pur di essere ovunque, spesso con fare birichino, si appoggiano ad altrettanto fastidiosi meccanismi. Comincia a darmi noia.

Pulizie di mezza estate in corso…

URL paginati e contenuti duplicati in WordPress

contenuti duplicati

WordPress è fantastico ma purtroppo non è perfetto, a fargli sfiorare la perfezione vengono in aiuto dei plugins fatti molto bene (attenzione però a non abusarne), ma alle volte non basta e qualcosina da sistemare a mano c’è sempre.

Una delle cose che non mi è piaciuta di WordPress è di trovarmi indicizzati nei motori di ricerca gli URL paginati, quelle pagine cioè caratterizzate da un indirizzo del tipo https://robrota.com/page/2, https://robrota.com/page/3, etc.

Sono indicizzazioni inutili, a mio avviso, e credo, anche se non ne sono sicurissimo, che possano essere controproducenti, con il rischio cioè di contenuti duplicati.
Per chi fosse dello stesso avviso, per fortuna la soluzione è semplice.

Mi piacerebbe comunque sapere, magari dai più esperti, se le mie supposizioni sono fondate o meno, e per questo i commenti sono particolarmente graditi.

Intanto vediamo come evitare l’indicizzazione degli URL paginati con poche modifiche molto semplici, alla portata di tutti. Continua a Leggere →

Il tag more di WordPress ed i contenuti duplicati

contenuti duplicati

Per chi è molto attento all’ottimizzazione del proprio blog con WordPress, specialmente per quello che riguarda i motori di ricerca e la relativa indicizzazione, pare che il tag <!– more –>, quello che serve a “spezzare” un articolo per rimandare la lettura dello stesso alla pagina completa, è uno spietato e controproducente colpevole di contenuti duplicati.
Non ho avuto modo di fare delle verifiche, ma a quanto si legge nei migliori blog del settore pare proprio che sia così.

Il rimedio è comunque semplice, basta modificare un file PHP di WordPress, l’unica controindicazione è che cliccando sul “read more” il link non punterà più all’ancora di dove si era interrotta la lettura, ma all’inizio dell’articolo.

Un piccolo scotto da pagare, ma se davvero c’è il pericolo di contributi duplicati, il terrore di ogni blogger e SEO, potrebbe valerne la pena, o almeno io lo credo.
Ma vediamo di che modifica si tratta. Continua a Leggere →

Ciao, come posso aiutarti?
Powered by