Archivio | Plesk

RSS per questa sezione

Uno dei migliori control panel in circolazione, utilizzato da molti ISP. Ho avuto per anni il piacere di installarlo e amministrarlo presso ISP, e continuo a farlo presso alcune aziende.

Creare account mail multipli in Plesk Panel

Il problema si pone quando ti chiedono di creare un dominio con qualche centinaia di account di posta elettronica: “Oddiomamma sai che due scatole a crearli tutti uno ad uno…” è la prima cosa che ti viene da pensare, perché l’interfaccia di amministrazione di Plesk non prevede, tra le tante cose purtroppo, la creazione di più account mail partendo da una lista di testo, una cosa che, tanto per dire, sarebbe estremamente comoda.

Non lo prevede l’interfaccia grafica di amministrazione, ma se si va a scavare nei meandri della documentazione si scopre che da terminale invece è possibile, e qui si tira un gran sospiro di sollievo!
Stiamo parlando di Plesk Panel per Linux, ovviamente, non so dire ci sia qualcosa di analogo per la versione Windows ma immagino di si.

Plesk su Linux prevede il comando mail, tra quelli che installa tra i suoi binari, e che si trova qui:

/usr/local/psa/bin/mail

Lanciato con l’opzione “–help”, questo comando mostra tutta la sua potenzialità.

La struttura del comando è semplice:

/usr/local/psa/bin/mail comandi <indirizzo_mail> [opzioni]

e una formula di partenza potrebbe essere questa:

/usr/local/psa/bin/mail -c account@dominio.it -mailbox true -cp-access true -passwd password

dove -c sta per “create”, e dopo l’indirizzo mail le opzioni riguardano la creazione della mailbox (con i valori predefiniti per il dominio), l’abilitazione all’accesso al pannello di controllo e per terminare la password, ovviamente sostituendo “password” con una stringa adeguatamente sicura.

Curiosando tra le varie opzioni si scopre che è possibile attivare e configurare l’antivirus, l’amministrazione dell’antispam e molte altre ancora.

A questo punto, avendo una lista di indirizzi mail da creare, è facile creare un file di testo dove riga per riga si definiscono i comandi, renderlo eseguibile e lanciarlo come uno shell script:

#!/bin/sh
/usr/local/psa/bin/mail -c account1@dominio.it -mailbox true -cp-access true -passwd password1
/usr/local/psa/bin/mail -c account2@dominio.it -mailbox true -cp-access true -passwd password2
/usr/local/psa/bin/mail -c account3@dominio.it -mailbox true -cp-access true -passwd password3
...

Qualche centinaio di account mail si creano in pochi minuti!

Io ho provato, per comodità e pigrizia, mettendo a tutti la stessa password, ma immagino che con un po’ di destrezza si potrebbe tranquillamente creare una variabile che definisca una password diversa per ogni account, autogenerata.

La facilità di installare Parallels Plesk Panel

Tra i Control Panel disponibili, Parallels Plesk Panel è sicuramente tra quelli che stanno avendo la maggior crescita ed un ottimo rapporto prestazioni-supporto/prezzo, soprattutto supporto/prezzo, che in un ambiente produttivo è estremamente importante.
Parallels Plesk Panel è disponibile per Windows e per diverse distribuzioni Linux, peccato non ci sia anche per Mac OS X.

Tralasciando la versione Windows, per refrattarietà genetica al sistema operativo di Redmond, qui ci sono le distribuzioni Linux supportate da Parallels Plesk Panel al momento di scrivere questo post (versione disponibile 9.3.0).

Una delle prime caratteristiche di questo Control Panel che guadagna la simpatia dell’amministratore di sistema è sicuramente la facilità dell’installazione, e se vi fa piacere la percorriamo assieme. Continua a Leggere →

Mail server commerciali, i miei preferiti

Posta elettronica, server mail e AntiSPAM

Mi è stata chiesta una classifica dei miei mail server commerciali preferiti, anzi due: una indipendente dal costo, una invece che tenga presente il costo finale, per l’azienda e per i clienti.
Si parla di almeno un migliaio di utenti in più di un centinaio di domini, e mi è stato chiesto di farla di getto, senza rifletterci troppo sopra.

Ovviamente si parla solo di quei pacchetti commerciali che comprendono tutto, compreso il supporto, e non di soluzioni formate da diversi software che poi occorre far lavorare tra loro, come accade nell’Open Source.
Ovviamente non si parla di server mail per Windows, ma solo Linux ed eventualmente  Mac OS X .

Classifica 1 – senza tener conto del prezzo:

  1. CommuniGate Pro
  2. Kerio MailServer
  3. Plesk

Classifica 2 – rapporto prestazioni/prezzo:

  1. Plesk
  2. Kerio MailServer
  3. CommuniGate Pro

Curioso come le classifiche si invertano se si tiene in considerazione il costo, e soprattutto il costo/utente. Ma ci sono anche altri aspetti da tenere in considerazione, come la modularità delle soluzioni, facilità di amministrazione e gestione.
Parlando solo dei servizi di posta e della loro amministrazione,  continuo a ritenere CommuniGate Pro il migliore in assoluto, peccato per la gestione dei filtri, e per le licenze, che lo pongono ad un livello troppo alto quando si parla di grossi numeri.

Togliere le news dalla Webmail Horde di Plesk per Linux

Modificare la Webmail Horde di Parallels PleskUna delle cose che trovo più antipatiche di Plesk è la Webmail (Horde) con la sua sidebar che richiama degli inutili, per la maggior parte dei comuni mortali, Feed RSS in inglese.
Non avendo trovato il modo di sostituire le news con un feed più interessante per gli italici utilizzatori , o anche solo con un feed che riporti le news del provider presso cui si collegano, che potrebbero tornare molto utili come news di supporto e FAQ, ho per lo meno cercato il modo di toglierle, evitando inutili sprechi di banda e di tempi di caricamento dell’interfaccia.

Ravanando sul web ho trovato delle istruzioni e le ho adattate all’ultima versione disponibile di Plesk per Linux/Unix, la 9.2.2. Continua a Leggere →

Plesk: Qmail o Posftix?

Decisamente Qmail!

Da qualche tempo, credo con la versione 9, installando Plesk si può scegliere tra Postfix e Qmail come server mail.

Parallels Plesk PanelDopo aver aspettato a lungo questa opzione, perché Postfix mi piace molto di più come mail server, ho deciso che per l’accoppiata Plesk + Postfix non è ancora il momento.

Semplicemente allo stato attuale (Plesk 9.2.1) quelli di Parallels a mio avviso non hanno ancora preso bene le misure di Postfix, mentre con Qmail oramai si destreggiano con più sicurezza e padronanza.

E poi Qmail, una volta che ci si è fatta l’abitudine, non è poi quell’osso che si pensa all’inizio…

Ciao, come posso aiutarti?
Powered by