And the winner is… Google Apps!

ATTENZIONE: questo articolo è stato scritto oltre un anno fa, ed i contenuti potrebbero non essere più validi o compatibili. Sei pregato di tenerne conto, e se hai informazioni in merito di segnalarmele, grazie.

Google AppOra che sono libero da “condizionamenti aziendali”, posso finalmente dire la mia su quello che, a mio avviso, è il miglior servizio di posta elettronica. Quello dove io metterei le mie caselle, che è poi quello che ho fatto ora, che volente o nolente mi sono trovato a dover cambiare Internet Provider.

Ebbene sì, il servizio di posta elettronica (e non solo) di Google alla fine si dimostra il migliore, per caratteristiche e funzionalità, anche per chi deve gestire le caselle di un dominio, senza considerare che Gmail dispone del miglior servizio antispam in circolazione.

Le singole mail gmail.com le conoscono oramai tutti, e tra le mail gratuite non temono confronti, quello che non tutti sanno è che è possibile trasferire su Gmail, e più precisamente su Google App, tutto un dominio di posta, e che è gratuito fino a 10 account.

Google App, posta elettronica e non solo, gratuita con dei limiti (pochi) ed a pagamento, versione business.

Ci ritorneremo, sicuramente…

Tags: , , ,

8 Risposte a “And the winner is… Google Apps!”

  1. Pella78 6 Feb 2012 at 14:20 #

    Ciao Rob!! lo sai che…è uno di quelli che sto vagliando anche io qui dentro? 😉
    Anche se… ha alcuni lati che mi intimoriscono non poco….. a parte il fatto che non è che sia un servizio proprio regalato per un dominio di 200 caselle….

    Appena disgela ci troviamo anche solo x un’aperitivo magari in moto? 😉

    • robrota 8 Feb 2012 at 03:21 #

      200 ti viene a costicchiare, ma fatti due conti delle spese complessive che hai ora per la mail e vedrai, senza contare i rischi per i fermi macchina, cadute della rete o peggio dell’ISP….

    • robrota 8 Feb 2012 at 03:22 #

      dimenticavo… moto o non moto un aperitivo ci sta sempre 😉

      • Pella78 9 Feb 2012 at 14:54 #

        🙂 quando vuoi, dalle 18 in poi, io ci sono su per giù sempre 😉

  2. Paolo Portaluri 6 Feb 2012 at 14:47 #

    Il difetto più grosso è la gestione degli alias per i messaggi in uscita. L’SMTP di Google infila sempre l’indirizzo @gmail.com negli header.

  3. Francesco d'Elia 7 Feb 2012 at 08:24 #

    Ho preparato un corso su Google Apps sia dal lato amministratore che utente.. Quello che si può fare è impressionante.. In pratica si abolisce la LAN e si manda tutto su Google Apps con permessi, cartelle, condivisioni, etc..

    • robrota 8 Feb 2012 at 03:22 #

      abolire la lan mi sembra una frase grossa, però sì, è vero, mette a disposizione un sacco di strumenti interessanti

  4. Claudio 13 Feb 2012 at 22:13 #

    Finalmente qualcuno che parla dei servizi Google senza pregiudizi… anch’io ho migrato tutto e consiglio a tutti di migrare. Anche il nuovo sito l’ho realizzato dentro Google Sites, non ci sono molte possibilità di manovra ma quello che mi serviva alla fine l’ho fatto (www.colorconnection.it). Il tutto pagando 5,99 + IVA a tophost per il nome del dominio e niente di più!

Dubbi o suggerimenti? Lascia un commento!

I love Instagram