WordPress da terminale

ATTENZIONE: questo articolo è stato scritto oltre un anno fa, ed i contenuti potrebbero non essere più validi o compatibili. Sei pregato di tenerne conto, e se hai informazioni in merito di segnalarmele, grazie.

Installare e gestire WordPress da terminale

Certo non è una cosa per tutti.

Prima di tutto perché il terminale non è sempre disponibile, specie negli hosting condivisi, e potrebbe anche non bastare, per gli eventuali limiti imposti sempre dall’hosting. Nessun problema invece per chi utilizza VPS o server dedicati.

Poi perché bisogna avere una certa confidenza con il terminale stesso, uno strumento che spesso spaventa anche i più arditi.

Ma se ci si prende la mano, è possibile installare e gestire WordPress molto agevolmente, con un notevoli risparmi di tempo, evitando i rallentamenti causati dall’interfaccia web.

È possibile fare davvero parecchie operazioni, anche cose non previste dagli strumenti messi a disposizione dalla bacheca di WordPress.

Dalle operazioni più semplici come la stessa installazione di WordPress, o la gestire di temi e plugin, fino a cose molto avanzate come la gestione del database, della cache del CMS, del rewrite, l’esportazione di contenuti e l’esecuzione di codice PHP, e molto altro ancora.

Non meno, è possibile realizzare degli script per automatizzare delle operazioni, come ad esempio installare WordPress in una configurazione tipica, con determinati temi e plugin.

Basta provarlo, e rendersi conto di quanto tempo si risparmia specie nelle installazioni WordPress più problematiche, per rimpiangerlo quando non è disponibile.

WP-CLI è un progetto che non viene gestito direttamente da WordPress o da Automattic, ma viene citato ufficialmente nel codex.

I comandi disponibili sono parecchi e vengono aggiornati frequentemente, ne puoi trovare molti che ti risulteranno particolarmente utili, e una community molto attenta è sempre pronta a dare una mano.

Dove la shell è disponibile, WP-CLI può diventare una piacevole sorpresa, per l’amministratore di un sito, ed un prezioso strumento per il professionista.

Di contro, c’è che si tratta di un progetto ancora giovane, e per certi aspetti acerbo, ed è necessaria molta prudenza (backup sempre!).

Tags: , , , ,

Nessun commento ancora.

Dubbi o suggerimenti? Lascia un commento!

I love Instagram