WordAds, gli annunci pubblicitari di WordPress per tutti (o quasi).

ATTENZIONE: questo articolo è stato scritto oltre un anno fa, ed i contenuti potrebbero non essere più validi o compatibili. Sei pregato di tenerne conto, e se hai informazioni in merito di segnalarmele, grazie.

Annunci WordAds per guadagnare con blog e siti WordPress

Per chi vuole monetizzare il proprio sito WordPress, e cerca un’alternativa ad AdWords di Google, può dare un’occhiata al programma WordAds di Automattic.

Nato come sistema di annunci pubblicitari per i siti residenti sulla piattaforma WordPress.com, WordAds è disponibile ora anche per tutti (o quasi) i siti WordPress. Lo ha annunciato la stessa Automattic, e le somiglianze con il più noto sistema di annunci Google non riguardano solo il nome del servizio.

Per attivare WordAds su un sito WordPress gestito in proprio, occorre installare il plugin gratuito AdControl, quindi occorre registrarsi sul sito WordAds per l’attivazione, ed infine è richiesta la presenza di Jetpack by WordPress, il ben noto plugin tuttofare di Automattic.

Fin qui la parte tecnica, ma i requisiti non finiscono con l’installazione dei plugin e la registrazione, ci sono dei requisiti minimi che riguardano le caratteristiche dei siti che vogliono avvalersi degli annunci WordAds.

Per poter beneficiare degli annunci WordAds sul proprio sito ci sono anche requisiti di traffico. Le istruzioni non sono proprio chiarissime, ma si vocifera almeno di migliaia di pagine/mese, e del resto pure AdWords pone dei requisiti simili, se non più pesanti.

Probabilmente verranno fuori anche requisiti di altro genere, riguardanti magari i contenuti dei siti stessi, e la loro qualità.

Un cerchio che si chiude (e non sarà il solo).

La sempre maggior attenzione di Automattic per Jetpack by WordPress, non poteva riguardare solo l’offerta di servizi interessanti, per estendere e migliorare le installazioni WordPress indipendenti.

È fin troppo chiaro, e pure da parecchio tempo, che Automattic aveva tutte l’intenzione di estendere la sua influenza commerciale oltre i soli siti ospitati su WordPress.com.

È chiaramente un sistema per censire, accentrare e monitorare le installazioni, che porterà sicuramente dei benefici alle casse di Automattic, e WordAds è probabilmente solo il primo passo di un programma ben definito da tempo.

(screenshot da wordads.co)

Tags: , , , , , ,

4 Risposte a “WordAds, gli annunci pubblicitari di WordPress per tutti (o quasi).”

  1. dario 29 Dic 2015 at 12:31 #

    grazie per la dritta roberto una cosa volevo dire jetpack l’ho installato e cancellato dire che rallenta è poco, ora oggi come oggi se hai un sito in un server dedicato puoi farlo ma se se in un condiviso o in un semi dedicato come me ed hai un sito denso di immagini, video articoli commenti ed altro mettere anche jetpack, non lo consiglio, io per lo meno l’ho fatto ma l’ho cancellato immediatamente, invece vorrei segnalare un ottimo programma di cache che non è molto pubblicizzato, ( ma del resto ho notato che quelli tanto pubblicizzati come super cache e total cache rallentano e basta, creando conflitti), si chiama quick cache c’è la versione aggiornata che si chiama zen cache, anche se io preferisco quick cache, semplice ma molto efficace, da provare, ciao roberto a presto.

    • Roberto Rota 29 Dic 2015 at 12:59 #

      Ciao Dario, ogni plugin rallenta l’installazione, è inevitabile, paradossalmente anche quelli che servono per velocizzarla hanno dei rallentamenti dovuti al loro codice ed alle funzioni che richiamano.

      Riguardo Jetpack, è vero che in fatto di pesantezza non scherza, ma è anche vero che la gente il più delle volte lo installa senza approfondire quello che ha fatto. Lo installa e configura giusto quelle due o tre cose che gli interessano, ed il resto le lascia così come sono.

      Jetpack allo stato attuale conta ben 36 moduli, molti dei quali attivi di default e tra questi i più pesanti, ma se poi vai a guardare bene scopri che la buona parte di questi non ti servono, e che se lasci attive solo le funzioni che ti sono davvero utili il plugin ha un comportamento dignitoso, anche negli hosting meno prestanti.

      Per non parlare di chi ha installato Jetpack assieme a plugin che alla fine fanno la medesima cosa e vanno ad ostacolarsi tra loro, e fanno a cazzotti con i moduli di Jetpack. Non hai idea di quanti ne riscontro.

  2. Vincenzo Arena 31 Dic 2015 at 13:40 #

    Sono d’accordo Roberto su Jetpack, io lo uso e non mi rallenta così tanto se configurato nel giusto modo. Riguardo invece a WordAds, a me sembra più che altro simile a AdSense piuttosto che ad AdWords, non trovi? oppure ho interpretato male io?

    • Roberto Rota 31 Dic 2015 at 13:57 #

      Ciao Vincenzo, diciamo che il servizio lo puoi guardare da due punti di vista, l’inserzionista e proprietario del sito, e credo siano validi entrambi.

      rob

Dubbi o suggerimenti? Lascia un commento!

I love Instagram