Che tema usare con WooCommerce?

ATTENZIONE: questo articolo è più vecchio di un anno, e potrebbe non essere più attuale, sei pregato di tenerne conto.

temi gratuiti WooCommerce

Dalla versione 2.0, il plugin WooCommerce è diventato più esigente.

In particolare, la compatibilità del tema con il plugin è diventata un fattore molto importante, per il buon funzionamento di uno sito di commercio elettronico con WordPress.

Fortunatamente, in fatto di temi compatibili con WooCommerce, rispetto qualche tempo fa la situazione è cambiata molto, e c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Ci sono ovviamente i temi originali di WooThemes (o almeno la maggior parte, non tutti i temi di WooThemes sono pensati per l’e-commerce).

Sono i più costosi, è vero, ma dato che sono realizzati dagli stessi sviluppatori del plugin, è verosimile che offrano le maggiori garanzie di compatibilità, stabilità e sicurezza.

Non meno importante, una maggior sicurezza che vengano costantemente aggiornati, per garantire la compatibilità nel tempo sia con WordPress che, soprattutto, con WooCommerce.

Per chi vuole spendere meno, comunque, ci sono diverse alternative.

Temi per iniziare con WooCommerce

Per chi vuole cominciare a studiarsi il plugin di e-commerce con un tema compatibile, WooThemes mette a disposizione tre temi gratuiti: Mystile, Artificer e  Wootique.

Per struttura e semplicità io consiglio il primo, Mystile, mentre sconsiglio Wootique, ma solo per il semplice fatto che non è responsive. Artificier funziona bene, ma mi piace poco come struttura.

Mystile inoltre è molto semplice da personalizzare, ed è tranquillamente utilizzabile anche per lavori più impegnativi (e definitivi).

Temi alternativi per WooCommerce

Themeforest, la babele dei temi  per WordPress, conta più di 150 temi compatibili con WooCommerce, in costante aumento, con costi variabili dai 45 ai 60 Dollari.

Dato che su Themeforest si trova di tutto, sia realizzati da veri professionisti che da sviluppatori alla prima esperienza , è necessario fare molta attenzione durante la scelta del tema: valutare attentamente i temi in catalogo dello stesso sviluppatore, la frequenza di aggiornamento, le copie vendute e, non ultimi, i commenti degli utilizzatori.

Questo vale non solo per Themeforest, ovviamente, ma anche per tutti i marketplace di temi presenti in rete.

Tanti sviluppatori di temi si sono dedicati a WooCommerce, ad esempio Elegant Themes e Themify.

Temi per WooCommerce di dubbia provenienza

C’è chi non vuole ripagare il lavoro degli sviluppatori, nemmeno con poche decine di Euro.

Di fatto in rete non mancano le possibilità di scaricare illecitamente temi per WordPress e WooCommerce.

Attenzione però, temi provenienti da questi canali rivelano spesso amare sorprese, come codici malevoli inseriti nel template. Finire marchiati come spammer, o bloccati dai DNS di Google per presenza di codici pericolosi, è un attimo.

Il tuo sviluppatore di temi WooCommerce preferito?

Usa i commenti, segnala i siti di temi per WooCommerce che conosci e preferisci!

Che ne pensi?
Domande? Suggerimenti?
Lascia un commento…

Condividi se ti è piaciuto!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Maggori informazioni:

Roberto Rota

Roberto Rota

Libero professionista, un "artigiano del web", lavoro nella comunicazione in rete da quando esiste Internet. Mi occupo principalmente di assistenza su WordPress e assistenza e consulenza WooCommerce, seguo la realizzazione di progetti web, in particolare siti di e-commerce, visibilità e comunicazione in rete. Il mio curriculum è su Linkedin, e mi puoi trovare anche su Instagram, FaceBook e Twitter.

CONTRIBUISCI A QUESTO SITO
Se il mio lavoro ti è stato di aiuto,
e vuoi che io continui a publbicare,
contribuisci allo sviluppo di questo sito
con una donazione su PayPal.

21 commenti su “Che tema usare con WooCommerce?”

    1. Adesso vi dico come sto messo
      Sono si alle prime armi con woocommece ma wp sono circa 3 anni che tentò di conoscere a fondo wp
      Lo utilizzo per fare siti statici e lo trovo ottimo anche se laborioso
      Ma quando si parla di fare un e commerce sul serio vengono fuori lacune e grossi problemi di compatibilità
      Grazie per Il tema consigliato .lo userò sicuramente.
      Per quanto riguarda le sotto categorie forse mi sono espresso male

      Io vorrei .sempre se possibile .creare tre pagine genitrici in cui inserire i prodotti divisi
      Con il carrello
      In alternativa inserire tre sotto pagine alla pagina. Shop ed andare. Ad inserire li i prodotti

      Pensavo che ciò si potesse fare inserendo le categorie sotto woocommerc e poi inserirle dentro il menu

      Se si parla di short code non so nemmeno di cosa si tratta e come poterli usare

      1. Ciao Anjoin, se ho capito bene sono proprio gli shortcode che possono tornarti utili per quello che vuoi fare, creare cioè delle pagine con shop differenziati per categoria o sottocategoria.

        Gli shortcode sono estremamente comodi per questi scopi, WooCommerce ne mette a disposizione parecchi per tantissimi utilizzi.

        Qui trovi un po’ di documentazione utile per iniziare, anche se con WooCommerce 2.2 sono state fatte delle integrazioni che mi sembra debbano ancora essere documentate:

        http://docs.woothemes.com/document/shortcodes/
        http://docs.woothemes.com/document/woocommerce-shortcodes/

        rob

        1. Grazie mille
          questo mi è molto utile
          fino ad adesso inserivo io i codici html nell’editor
          ma ti lascio immaginare il risultato poco gestibile
          Il video spiega benissimo a cosa servono gli short code

          ma ho un dubbio che mi turba

          per realizzare come dicevo nel post precedente tre pagine shop con tre diversi nomi come li utilizzo questi short code?

          Vuoi forse dirmi che devo mettermi a scrivere tutto il codice di ogni pagina utilizzando gli short code?

          non esiste un metodo piu’ veloce e meno proibitivo per i comuni mortali?

          Grazie ancora per il tempo che mi dedichi

          il tuo blog è per me da un po di tempo un faro in mezzo al mare

          1. Un ultima domanda
            come faccio ad inserire il tasto woo degli short code come si vede nel video?
            è un plugin?
            o un estenzione a pagamento?

            1. Il pulsante per l’inserimento degli shortcode dalla finestra di editing appare normalmente, una volta installato WooCommerce, quando lavori nelle finestre di editing in modalità visuale.

              Se non si vede, è possibile che il tema o altri plugin interferiscano, che ci sia un conflitto.

              rob

          2. Per usare gli shortcode non devi riscrivere alcun codice, sono fatti apposta per semplificare la vita, vanno inseriti direttamente in pagine e articoli dalla finestra di editing.

            Nel tuo caso, con tre pagine diverse, devi creare le tre pagine e inserire i relativi shortcode, a seconda di quello che vuoi che appaia nella pagina.

            rob

            1. Come da tuo consiglio ho acquistato the retailer
              ma avrei bisogno di trovare una guida che mi possa aiutare

              è molto complicato o sono io che non ho capito bene i concetti base
              infatti ho installato anche woo commerc e volevo inserire lo slide tramite revolution slider
              ma non ci riesco
              ho seguito le istruzioni dell assistenza del tema ,molto chiare, ma quando pubblico non cambia niente nemmeno i testi di prova che vado ad inserire

              ho provato allora a disattivare i tutti plugin
              ma il problema sussiste
              riesco solo a pubblicare gli articoli,quelli si vedono

              1. I temi di questo genere sono complessi, ma la documentazione e le guide di solito aiutano molto a comprenderne i meccanismi. Una volta domati, diventa tutto più facile.

                Sono di aiuto anche i contenuti demo, che puoi installare per simulare nella tua installazione (meglio se su una installazione di test) la demo del tema dallo sviluppatore, sono ottimi esempi per capire come funziona il tema.

                Nello specifico bisognerebbe vedere nel dettaglio quello che cerchi di fare, e capire dove stai sbagliando, o se ci sono problemi sulla tua installazione.

                rob

  1. Come faccio ad inserire delle sotto pagine allo shop per poi andare ad inserire i prodotti suddivisi in categorie?
    ho provato ad inserire le categorie da woo commerc ma poi non posso inserirle nel menu
    Non riesco a capire a cosa servono le categorie di woo commerc

    esiste un estenzione?
    Sapresti indicarmi un buon tema compatibile con woocommerce che abbia un buon supporto e sia responsive
    a me piacerebbe lo stile con lo slide in alto dei prodotti come il vecchio sliding
    che purtroppo non è aggiornato dal 2011

    1. Le categorie di WooCommerce sono molto utili, per la suddivisione corretta dei prodotti, esattamente come le categorie per gli articoli.

      Una pagina shop può mostrare sia sia gli ultimi prodotti che le categorie, con relative sotto-categorie, ci sono gli shortcode di WooCommerce per fare questo.

      Riguardo al tema,prova a guardare The Retailer su Themeforest, a me piace molto.

      rob

    2. Consigliare The Retailer a chi chiede come gestire le sottocategorie mi sembra come dire ad un bambino di scalare una montagna… Però è uno dei temi più venduti e probabilmente tra i più facili da gestire. Non l’ho mai provato, non saprei dire. Piuttosto, per chi, come te, è probabilmente alle prime armi o ad un livello di gestione meno elevato di Rob, suggerirei di partire con un tema free, magari proprio uno di quelli woothemes.

      1. Ciao Alessandro, a me sembrava che in realtà le domande nel commento fossero due, e ben distinte.

        La prima riguardava come gestire le sottocategorie, ma senza specificare per cosa, ed ho risposto molto genericamente in attesa di maggiori delucidazioni.

        La richiesta sul tema invece, non mi sembrava fosse legata alla prima domanda sulle sottocategorie, piuttosto chiedeva “che abbia un buon supporto e sia responsive a me piacerebbe lo stile con lo slide in alto dei prodotti“, e tra quelli che sto utilizzando ora The Retailer risponde a tutte le domande, secondo me.
        Lo so che non è un tema semplice, ma è sempre più difficile trovarne di “semplici”…

        In ogni caso concordo con te, se si sta cercando di imparare come funziona WooCommerce, senza guardare altri fronzoli, è meglio usare un tema semplice e leggero, e in questo caso pure Twenty Fourteen va bene. Ma lui ti parla pure di slider…

        rob

        1. ciao Roberto, sto facendo delle prove con: woocommerce su Twenty Fourteen per vedere quanto è compatibile – ho creato un tema children di Twenty Fourteen, ma con woocommerce la pagina prodotti è molto ristretta, come fare a farli apparire in full with? Devo smanettare sui css? E quali? quelli di woocommerce? Grazie mille

          1. Ciao Simonetta, non ti conviene andare a modificare i CSS di woocommerce, altrimenti al primo aggiornamento ogni modifica andrà persa.

            Piuttosto devi fare le tue modifiche nel file style.css del tema child.

            rob

            1. ciao Roberto e grazie per la risposta – Si , certo, intendevo sui css del mio tema child. O forse, mi chiedevo, devo modificare qualcosa nei css di woocommerce ? Chiaramente mettendo le modifiche nel mio style child? E’ possibile? grazie

  2. Ciao, aggiungo che se si pensa di sviluppare un sito multilingue di valutare con attenzione la compatibilità di un tema con WPML. Ritengo WPML un eccellente sistema per gestire le traduzioni. Chiaro che se si è uno svilupatore il problema non sussiste.

  3. Ciao. Di temi preferiti per Woocommerce ne potrei segnalare diversi. Qui mi limito con tutta probabilità a ripetere un’ovvietà che può essere utile ai meno esperti nella scelta di un template: scegliete quelli che hanno un visual page builder avanzato, del tipo drag&drop. È una feature che salva tempo, nonchè risorse fisiche e mentali spese per impostare le singole parti del sito.
    Inoltre, ulteriore fattore molto importante da valutare: il tipo di supporto. Scegliere i template i cui sviluppatori gestiscono attraverso un forum le richieste dei clienti: la gestione dei ticket per eventuali problematiche (un tema tema non è quasi mai privo) sarà più rapida ed efficiente. E con tutti i vantaggi di un forum.
    Infine, se possibile, valutare la vera compatibilità coi plugin woothemes: per chi volesse utilizzare quelli ufficiali, spesso a pagamento, suggerisco di capire prima quali siano supportati e quali no.
    Sulla questione “scelta del template” si apre un mondo, ma l’esperienza personale mi ha portato a maturare l’idea che perlomeno questi tre passaggi siano obbligatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cerca nel sito:

Assistenza specializzata WordPress e WooCommerce

Altri articoli

Mandami un messaggio

Ciao, come posso aiutarti?