Internationalized Domain Names = nomi di dominio con gli accenti

Ultima modifica il 13 Luglio 2012

ATTENZIONE: questo articolo è più vecchio di un anno, e potrebbe non essere più attuale, sei pregato di tenerne conto.

Una nota del Registro Italiano per i Nomi a Dominio del 10 luglio scorso comunica che da oggi è possibile utilizzare gli accenti nei nomi a dominio. Sarà possibile quindi registrare nomi come “barbapapà.it” e “virtù.it”.

Non solo, sarà possibile utilizzare anche caratteri particolari presenti nel francese e nel tedesco, ed il numero delle lingue è destinato ad aumentare velocemente.

Registro Italiano Nomi a Dominio

A partire da domani 11 luglio, il Registro .it, l’anagrafe dei nomi con suffisso ’.it‘, gestita dall’Istituto di informatica e telematica del Consiglio nazionale delle ricerche (Iit-Cnr), consentirà di registrare nomi con gli accenti come caffè.it e di distinguere, in base all’accentazione, il significato di una parola come lèggere.it e leggère.it. Si potranno utilizzare anche i caratteri di uso comune nelle lingue francese e tedesca come la ç di “garçon.it” o la ß di “straße.it”.

Vedi qui il comunicato di Registro.it

Sicuramente una buona cosa per tutti quei termini che potevano presentare doppie chiavi di lettura, a seconda di dove veniva immaginato l’accento, come nel caso “leggere” indicato nel comunicato.

Un buon business per il registro, che vedrà aumentare le richieste di registrazioni di nuovi nomi con e senza accenti.

Un buon business anche per chi si occupa di registrazioni e gestione dei nomi a dominio.

Attenzione però: se il vostro nome o ragione sociale prevede accenti, e avete registrato il nome del dominio senza, affrettatevi a registrare anche la versione accentata altrimenti rischiate di farvelo soffiare.

Divertente quanto segnala l’amico Zambelli su Twitter, qui e qui, delle varie agenzie di stampa che segnalano la notizia sbagliando o omettendo gli accenti, come qui l’ANSA e qui Adnkronos, che non azzeccano un accento manco a pagarlo in tutto l’articolo, sostituendoli con degli orribili apostrofi. Una nota di colore che non guasta…

😉

Che ne pensi?
Domande? Suggerimenti?
Lascia un commento…

Condividi se ti è piaciuto!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Articoli correlati:

Roberto Rota

Roberto Rota

Libero professionista, un "artigiano del web", lavoro nella comunicazione in rete da quando esiste Internet. Mi occupo principalmente di assistenza su WordPress e assistenza e consulenza WooCommerce, seguo la realizzazione di progetti web, in particolare siti di e-commerce, visibilità e comunicazione in rete. Il mio curriculum è su Linkedin, e mi puoi trovare anche su Instagram, FaceBook e Twitter.

DAI IL TUO CONTRIBUTO

Se il mio lavoro ti è stato di aiuto, contribuisci alla continuità di questo sito.
Basta una piccola donazione su PayPal, una pizza e una birra alla tua salute!

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ciao, mi chiamo Roberto...

Mi occupo di progetti web, in particolare siti di e-commerce, ed aiuto molte aziende e professionisti a comunicare e vendere grazie ai loro siti web. 
Conosciamoci meglio…

Hai bisogno di aiuto o maggiori informazioni su questo articolo? Contattami:

Altri articoli

Rimaniamo in contatto!

Iscriviti alla mia newsletter per ricevere maggiori informazioni, consigli e barbatrucchi per migliorare la gestione del tuo sito e la tua esperienza sul web.

Riceverai una mail con un link per confermare la tua iscrizione.

Ciao, come posso aiutarti?