I nomi di dominio con l’accento e gli americani

ATTENZIONE: questo articolo è stato scritto oltre un anno fa, ed i contenuti potrebbero non essere più validi o compatibili. Sei pregato di tenerne conto, e se hai informazioni in merito di segnalarmele, grazie.

Giusto ieri si scriveva della possibilità di registrare nomi di dominio con caratteri speciali, accentate etc.

L’amico Paolo su Facebook mi fa notare un particolare che a prima vista mi era sfuggito.

Se si decide di usare un nome di dominio con una o più accentate, come la mettiamo con tutti gli stranieri che le accentate praticamente non le usano, non le hanno nemmeno sulla tastiera, al momento che devono inviarci una mail o scrivere l’URL nel browser?

Un motivo in più per registrare sia i nomi accentati che la versione “tradizionale” che si sarebbe utilizzata fino ad oggi, senza caratteri particolari, e far sì che una sia l’alias dell’altra per quanto riguarda web e mail.

Tags: , , , ,

Una Risposta a “I nomi di dominio con l’accento e gli americani”

  1. Paolo Portaluri 12 Lug 2012 at 18:46 #

    Per fortuna gran parte di ciò che avviene nel mondo digitale nasce già nel mondo digitale, quindi è facile che uno non scriva mai un indirizzo a mano ma che piuttosto trovi il link scritto da qualche parte, ma il problema teoricamente rimane.

Dubbi o suggerimenti? Lascia un commento!

I love Instagram