Archivio Tag: Domini Internet

I nomi di dominio con l’accento e gli americani

Giusto ieri si scriveva della possibilità di registrare nomi di dominio con caratteri speciali, accentate etc.

L’amico Paolo su Facebook mi fa notare un particolare che a prima vista mi era sfuggito.

Se si decide di usare un nome di dominio con una o più accentate, come la mettiamo con tutti gli stranieri che le accentate praticamente non le usano, non le hanno nemmeno sulla tastiera, al momento che devono inviarci una mail o scrivere l’URL nel browser?

Un motivo in più per registrare sia i nomi accentati che la versione “tradizionale” che si sarebbe utilizzata fino ad oggi, senza caratteri particolari, e far sì che una sia l’alias dell’altra per quanto riguarda web e mail.

Internationalized Domain Names = nomi di dominio con gli accenti

Una nota del Registro Italiano per i Nomi a Dominio del 10 luglio scorso comunica che da oggi è possibile utilizzare gli accenti nei nomi a dominio. Sarà possibile quindi registrare nomi come “barbapapà.it” e “virtù.it”.

Non solo, sarà possibile utilizzare anche caratteri particolari presenti nel francese e nel tedesco, ed il numero delle lingue è destinato ad aumentare velocemente.

Registro Italiano Nomi a Dominio

A partire da domani 11 luglio, il Registro .it, l’anagrafe dei nomi con suffisso ’.it‘, gestita dall’Istituto di informatica e telematica del Consiglio nazionale delle ricerche (Iit-Cnr), consentirà di registrare nomi con gli accenti come caffè.it e di distinguere, in base all’accentazione, il significato di una parola come lèggere.it e leggère.it. Si potranno utilizzare anche i caratteri di uso comune nelle lingue francese e tedesca come la ç di “garçon.it” o la ß di “straße.it”.

Vedi qui il comunicato di Registro.it

Sicuramente una buona cosa per tutti quei termini che potevano presentare doppie chiavi di lettura, a seconda di dove veniva immaginato l’accento, come nel caso “leggere” indicato nel comunicato.

Un buon business per il registro, che vedrà aumentare le richieste di registrazioni di nuovi nomi con e senza accenti.

Un buon business anche per chi si occupa di registrazioni e gestione dei nomi a dominio.

Attenzione però: se il vostro nome o ragione sociale prevede accenti, e avete registrato il nome del dominio senza, affrettatevi a registrare anche la versione accentata altrimenti rischiate di farvelo soffiare.

Divertente quanto segnala l’amico Zambelli su Twitter, qui e qui, delle varie agenzie di stampa che segnalano la notizia sbagliando o omettendo gli accenti, come qui l’ANSA e qui Adnkronos, che non azzeccano un accento manco a pagarlo in tutto l’articolo, sostituendoli con degli orribili apostrofi. Una nota di colore che non guasta…

😉

La rivoluzione sincrona del NIC

registro-nic

Finalmente anche in Italia si potrà registrare domini in tempo reale senza dover sottostare a quella palla incredibile della LAR (Lettera di Assunzione Responsabilità) da inviare via fax e che deve essere verificata manualmente, con tutti i tempi e gli errori che ne conseguono. Un po’ come avviene per tutti gli altri domini, .com in testa.
Finalmente anche l’ente italiano che sovraintende ai domini .it si evolve, diventa “moderno” mi verrebbe da dire, e vara proprio in questi giorni il sistema “sincrono”, che permette ai Registrar di di effettuare nuove registrazioni e modifiche in tempo reale, tramite strumenti informatici e non preistorici.
Ma è così innovativa tutta questa faccenda, o come al solito le cose vengono fatte “all’italiana” ?

Intanto si parte gradualmente, e fin qui nulla di male, solo chi è effettivamente pronto al nuovo sistema potrà utilizzarlo fin da subito. Continua a Leggere →

Ciao, come posso aiutarti?
Powered by