Installare più WordPress in un solo database

ATTENZIONE: questo articolo è stato scritto oltre un anno fa, ed i contenuti potrebbero non essere più validi o compatibili. Sei pregato di tenerne conto, e se hai informazioni in merito di segnalarmele, grazie.

Assistenza installazione più WordPress in unico database

Questa cosa me l’hanno chiesta tre volte negli ultimi giorni, allora ho pensato bene di scriverne un piccolo promemoria, perché alle volte le cose più semplici le diamo troppo per scontate.

In pratica, alle volte c’è la necessità di poter disporre di più WordPress, separati per contenuti ed amministrazione, ma si dispone di un solo database, magari già utilizzato per un WordPress esistente.

Come fare allora per installare un altro o più WordPress? Niente di più facile.

1. Installazione del WordPress principale

Se si deve partire da zero, installiamo wordPress con la classica procedura che ormai è diventata alla portata di tutti.

Non cestinate la versione di WordPress scaricata dal sito ufficiale, ci sarà ancora utile.

2. Installazione dei WordPress diversi

Creiamo una nuova cartella nello stesso spazio FTP, e ripetiamo l’upload dei files originali di WordPress.

Dove la creiamo, la nuova cartella, dipende dalla modalità di accesso al nuovo WordPress.

Possiamo decidere se avere un’installazione sfruttando un sottodominio (es. www.miowordpress.com per il primo WordPress e wp2.miowordpress.com per il secondo, wp3.miowordpress.com per il terzo e così via), quindi sarebbe meglio creare la cartella allo stesso livello della prima installazione di WordPress.

Altrimenti  come sottocartella (es www.miowordpress.com/wordpress2/).

Lanciamo l’indirizzo dell’installazione sul browser e ripetiamo la semplice procedura, indicando gli stessi dati di collegamento al database che abbiamo utilizzato per la prima installazione.

L’unica accortezza che bisogna avere, è di indicare un prefisso delle tabelle per il database diverso da quello utilizzato nell’installazione precedente, come nella figura qui sotto.

Prefissi tabelle database diversi WordPress

Nota bene: questo vale anche per eventuali altri WordPress da installare nello stesso database, nessuno deve avere il prefisso delle tabelle uguale ad un altro.

A questo punto si procede con la normale installazione seguendo le istruzioni di WordPress.

La procedura descritta nel punto 2 va ripetuta per tutti i WordPress che si vuole installare nello stesso database.

E nel caso di un WordPress già installato?

Nessun problema!

Prima di tutto si procede con un bel backup, sacrosanto, poi il punto 1 va considerato già fatto, quindi si passa direttamente al punto 2.

I dati di collegamento e il prefisso tabelle utilizzato si ricavano direttamente dal wp-config.php del WordPress esistente, e anche qui vale il discorso di utilizzare un prefisso delle tabelle diverso per ogni WordPress aggiuntivo che si vuole installare.

Tags: , , , ,

73 Risposte a “Installare più WordPress in un solo database”

  1. www.fiumiflex.it 21 Set 2013 at 07:49 #

    Ottimo Roberto grande dritta. Quindi se uno ha da gestire due negozi,che vendonocose simili ma in posti diversi, con lo stesso dominio può caratterizzare entrambi i negozi.. e io che pensavo di dover fare 2 siti!
    Grazie

  2. Marco Rossmann 30 Dic 2013 at 09:01 #

    Buongiorno Roberto,

    mi permetto nuovamente di disturbarti ma purtroppo stamattina ho cercato di fare la doppia installazione di WordPress come da te indicato usando una sottocartella di un dominio ( es. www,dominio.com/nuovosito ) ma purtroppo al lancio del file install.php mi viene comunicato il seguente messaggio

    Già installato

    “Sembra che WordPress sia già installato. Per reinstallarlo bisogna prima cancellare le tabelle dal database.”

    Facendo la stessa procedura ed indicando un DB diverso l’installazione procede senza problemi. Avendo a disposizione solo 5 Database MySql la cosa purtroppo per il mio progetto è un limite.

    Hai idea del perchè di questo messaggio? Forse con il nuovo WP 3.8 è stato inserito un controllo per evitare le installazioni multiple sullo stesso Database?

    Ancora grazie

    Marco Rossmann, Inf Ross

    • Roberto Rota 30 Dic 2013 at 09:05 #

      Non credo che abbiano limitato in qualche modo la possibilità di usare lo stesso database per più installazioni.
      Credo piuttosto che tu abbia indicato un prefisso delle tabelle già utilizzato nello stesso database.

      rob

  3. Marco Rossmann 30 Dic 2013 at 11:07 #

    Questo potrebbe essere un problema ma il messaggio viene visualizzato immediatamente senza darmi modo di cambiare il nome del prefisso.

    Marco

    • Roberto Rota 30 Dic 2013 at 11:30 #

      Modifica il prefisso direttamente nel file wp-config.php, metti un prefisso diverso da quelli utilizzati nello stesso database e vedrai che rilanciando te lo vedrà come una nuova installazione.
      Per sicurezza, fai sempre un backup del database prima di fare qualsiasi cosa, eh?
      rob

      • Marco Rossmann 30 Dic 2013 at 15:42 #

        Sisi assolutamente Backup totale Database e Dominio!

        Modificando il wp-config.php è andato! Leggendo dall’articolo avevo capito che non era necessario modificalro prima di lanciare l’installazione.

        Grazie Ancora

  4. MA 16 Lug 2014 at 20:44 #

    Ciao, vorrei chiederti un’informazione, se possibile.
    Attualmente ho un sito con una parte statica (fatta da un grafico) e una sottocartella dinamica (www.nomesito.it/blog), che posso gestire autonomamente con wp.
    Vorrei rifare completamente la parte statica utilizzando wp2.

    Attualmente in local ho i file del nomesito + una cartella che si chiama “blog” nella quale c’è installato wp3.8 e che corrisponde alla parte che mi autogestisco.

    Vorrei capire come procedere in modo da iniziare a costruire le pagine e poi “sovrascrivere” le attuali di http://www.nomesito.it.
    1) backup
    2) creo una nuova cartella, la nomino ad es. “Nuovo Sito”, ci installo wp 3.9 e ci costruisco le nuova pagine? Si può fare?
    E in tal caso, che mysql devo usare? ne ho 5 a disposizione, so quale ho in uso per il blog ma non so quello che è in uso per il sito statico, come faccio a scoprirlo?
    3) Create le nuove pagine devo puntarle a http://www.nomesito.it (e non alla sottocartella http://www.nomesito/Nuovo-sito/ ovviamente), come si fa?

    Quando ho problemi mi rivolgo a un programmatore, ma è in ferie e ho bisogno di procedere…per cui grazie se puoi rispondere, ma grazie anche se non puoi!

    • Roberto Rota 16 Lug 2014 at 23:51 #

      Per molte cose ti risponderò in privato appena ho un attimo, alla mail che mi hai mandato, visto la complessita del caso.

      Però una domanda sorge spontanea: perché non sfrutti lo stesso WP per il blog e le pagine statiche?

      rob

      • MA 17 Lug 2014 at 00:10 #

        Risposto in pvt. Per quanto riguarda i due wp:

        Non sfrutto lo stesso wp per 2 motivi:

        1) è una versione vecchia, non so come aggiornarla…una volta l’ho aggiornata e ho mandato tutto in palla, ho chiamato il servizio clienti aruba disperata e mi hanno rimesso il sito online, ma si sono raccomandati di non aggiornarlo mai più, quindi obbedisco per non riperdere tutto

        2) non so eseguire il passaggio per ripuntare al nomesito.it dalla sottocartella, che comunque è un blog e mi sta bene resti separato dal resto. Se faccio “nuova pagina” l’indirizzo risulta http://www.nomesito.it/blog/nuovapagina, e vorrei mantenere
        http://www.nomesito.it/blog/articoli
        http://www.nomesito.it/home

        3) in un futuro posso usare due temi diversi di wp

        4) gestisco il blog da una parte (che aggiorno regolarmente) e il sito quando serve, periodicamente, senza rischiare di combinare pasticci ^_^

      • MA 19 Dic 2014 at 14:22 #

        Ciao Roberto,
        scrivo qui, non è strettamente attinente, però un po’ sì.
        Ho installato i due siti nello stesso database, sono indipendenti ma concettualmente legati in quanto uno è il sito e uno è il blog del sito.
        Vorrei far comparire nelle pagine del sito.it il thumbnail del blog.it, tipo “gli articoli più letti” o cose del genere, con immagine in evidenza e titolo dell’articolo.
        So che potrei importare i post di blog.it su sito.it, ma non mi piace il tema per questa funzione, e inoltre temo di perdere le condivisioni collegate all’attuale link bolg.it.
        Quindi la mia domanda è: esiste un modo per collegare i contenuti tra i due siti? qualcosa che se aggiungo un post nel blog.it, mi compare da qualche parte anche nel sito.it?
        Grazie!

  5. Laura 30 Ago 2014 at 18:05 #

    Interessante soluzione, ma ci possono essere problemi di indicizzazione o tutti i blog inseriti con lo stesso dominio vengono indicizzati lo stesso?

    • Roberto Rota 30 Ago 2014 at 18:36 #

      L’indicizzazione non dipende da come utilizzi il database, ogni host viene visto come tale.

      rob

      • Laura 30 Ago 2014 at 19:01 #

        ottimo, quindi in sostanza se io avessi blog con differenti tematiche installati in cartelle diverse
        es: http://www.sito.com/cartella1
        http://www.sito.com/cartella2

        i vari blog sarebbero comunque indicizzati e ne trarrebbe vantaggio il dominio proncipale, è corretto?

        • Roberto Rota 30 Ago 2014 at 19:42 #

          No, io ho detto host (sito1.nomedominio.it, sito2.nomedominio.it etc) e non sottocartelle.

          Le sotto cartelle fanno parte dello stesso dominio, e occorre molta perizia per gestire le singole indicizzazioni per ogni blog.

          Riguardo al fatto che il sito principale ne trarrebbe vantaggio, dipende dagli argomenti dei singoli blog, se c’è molta dispersione di argomenti non è detto.

          rob

  6. Niccolo' 26 Nov 2014 at 13:32 #

    ciao Roberto,
    complimenti per il sito e per le tue guide! vorrei chiederti se e’ possibile utilizzare questa funzione integrata con il plugin woocommerce per creare degli ecommerce a se stanti ma con stesso database per avere un inventario aggiornato. I siti devono avere domini diversi e non collegati. grazie in anticipo.
    Niccolo’

    • Roberto Rota 26 Nov 2014 at 13:49 #

      Ciao Nicolò, usare lo stesso database ma con tabelle diverse, come spiego nell’articolo, permette di usare lo stesso database per più installazioni.
      Questo pero’ non significa condividere le tabelle di woocommerce, ad esempio, per avere gli stessi prodotti.
      Sono a tutti gli effetti installazioni diverse, con le loro impostazioni e amministrazioni separate, unite solo dalle identiche credenziali per accedere al database.

      rob

  7. Niccolò 26 Nov 2014 at 15:47 #

    Grazie per la rapida risposta! Ho capito grazie mille! Tu per caso conosci un metodo per gestire una situazione come la mia? Ovvero diversi ecommerce con diversi domini ma che utilizzano lo stesso database per l’inventario. Grazie, Niccolò

    • Roberto Rota 26 Nov 2014 at 16:54 #

      Utilizzare lo stesso database, o meglio gli stessi dati, su diverse installazioni, non mi sembra una cosa particolarmente felice, e credo improbabile.

      Con WordPress, almeno.

      rob

  8. ronnie 5 Dic 2014 at 17:13 #

    Ciao Roberto,

    scusami ma io realmente non ho capito come creare una cartella in ftp per istallare WP in http://www.ilmiosito.com/secondowp.

    Una volta creata la cartella “secondoWP” istallo nuovamente wp e e do un secondo prefisso del database.

    Il problema reale per me è che se in FTP cerco di creare una sottocartella nella cartella “ilmiosito”, il sistema mi dice che non ho i permessi.

    Grazie

    • Roberto Rota 5 Dic 2014 at 19:48 #

      Ciao Ronnie,
      Non dovrebbe essere un problema creare una cartella o un file nel tuo spazio FTP, all’interno della cartella che contiene il tuo sito.

      Se ti da un errore, in genere o c’è qualche reale problema di permessi o cerchi di creare la cartella nel posto sbagliato.

      rob

  9. Cosmo 2 Gen 2015 at 16:10 #

    Ciao mi daresti gentilmente una mano?
    Vorrei creare una “community social” (esempio: http://www.miosito.it/community/ , durante l’installazione quando devo inserire i dati database mi dà comunque errore… eppure li ho presi direttamente dalla mail e sono esatti! 🙁
    L’unica cosa è che ho eliminato dei file da uno dei miei database mysql visto che gli altri sono tutti occupati e in questo c’erano file che non mi servivano in quanto erano di una vecchia prova, può essere che devo creare io una tabella all’interno di questo database?
    inoltre il prefisso tabella può essere inventato o deve coincidere con qualcosa?
    Grazie antcipatamente.

    • Roberto Rota 2 Gen 2015 at 16:58 #

      Ciao Cosmo, non riesco a capire bene cosa vuoi fare e cos’hai combinato.

      Spiegati meglio.

      rob

      • Cosmo 4 Gen 2015 at 18:12 #

        Ti spiego meglio, io ho un sito già da diversi anni, ora vorrei creare una community (con un plugin wp), vorrei utilizzare lo stesso dominio senza doverne acquistare un altro ancora.
        Quindi se il mio sito è ad esempio http://www.miosito.it vorrei un ulteriore wordpress per farlo funzionare così: http://www.miosito.it/community.

        Ho installato la cartella installazione wordpress in una cartella chiamata appunto community con filezilla e la pagina di installazione mi esce senza problemi.
        Ho inserito i dati mysql esatti ma continua a non funzionare, dice che non si riesce a collegare al database…
        Ho provato anche ad inserire i dati modificando i dati della pagina wp_confing.php, con questo metodo mi dice che l’installazione ha avuto successo, ma prima mi escono una sfilza di errori, uno di questi ad esempio è:

        WordPress database error: [Unknown character set: ‘demo1_’]
        CREATE TABLE wp_users ( ID bigint(20) unsigned NOT NULL auto_increment, user_login varchar(60) NOT NULL default ”, user_pass varchar(64) NOT NULL default ”, user_nicename varchar(50) NOT NULL default ”, user_email varchar(100) NOT NULL default ”, user_url varchar(100) NOT NULL default ”, user_registered datetime NOT NULL default ‘0000-00-00 00:00:00’, user_activation_key varchar(60) NOT NULL default ”, user_status int(11) NOT NULL default ‘0’, display_name varchar(250) NOT NULL default ”, PRIMARY KEY (ID), KEY user_login_key (user_login), KEY user_nicename (user_nicename) ) DEFAULT CHARACTER SET demo1_

        E se provo a fare il login, mi riposta alla pagina di installazione wordpress. Riesci ad aiutarmi? 🙁

        Col mio dominio ho a disposizione 5 database mysql, MA erano tutti pieni, allora io ho eliminato tutti i file da uno di questi database visto che lo avevo usato per la prova di un plugin, e che quindi potevo utilizzare per questo nuovo wordpress. Pensi possa c’entrare qualcosa?

        Inoltre volevo sapere se il prefisso tabella da inserire durante l’installazione di wp deve coincidere con qualcosa o posso inventarne uno io, magari scrivendo demo1_ ad esempio…

        Grazie e scusa per la noia.

        • Roberto Rota 5 Gen 2015 at 00:11 #

          Il WP della cartella community deve avere le stesse credenziali (utente e password) e database diverso, oppure stesso database ma con prefisso delle tabelle diverso per non andare in conflitto con l’altra installazione di WP.

          Il prefisso delle tabelle lo crei di fantasia se sei alla prima installazione, e le tabelle del DB non sono state ancora create.

          rob

  10. paolo 21 Gen 2015 at 02:09 #

    Salve , sul sito latina.biz vorrei creare delle pagine wp e poi farle vedere coem un sottodominio, esempio creo latina.biz/negozio1 ma vorrei farlo indicizzare come negozio1.latina.biz , ho provato a creare il sottodominio e poi nel cpanel fare il redirect di negozio1.latina.biz su latina.biz/negozio1 ma mi trovo indicizzato sempre la directory . Chiedo se per fare questo devo per forza installare un nuovo wp ogni sottodominio oppure ci sta qualche tecnica diversa ? A me serve solo una pagina per ogni sottodominio e ho sentito parlare anche di qualche tecnica con l’htaccess.

    Un saluto e buon lavoro , complimenti per il blog.

    • Roberto Rota 21 Gen 2015 at 10:29 #

      Ciao Paolo, innanzi tutto va detto che un redirect tra host diversi deve puntare a qualcosa che risponde, non si tratta di un semplice rewrite della URL.

      Se i sottodomini devono contenere una sola pagina, tipo una landing page con la certezza che non ci saranno aggiunte di pagine in futuro, a solo eventualmente modifiche della stessa, ha poco senso usare un CMS come WP per pubblicarla, basta una pagina statica.

      Se invece c’è bisogno di qualcosa di più, invece di pensare ad una installazione di WP per ogni sottodominio si può pensare ad un WP multisito, e da una sola bacheca gestisci tutto.

      rob

      • paolo 21 Gen 2015 at 12:40 #

        ciao , grazie per la celere risposta , forse il mio caso come suggerisci è da wp multisite , cmq ti spiego piu in solido cosa vorrei fare : http://www.latina.biz/entendido vorrei che si indicizasse http://www.entendido.latina.biz , quindi quando creo una pagina in wp poter scegliere se farla inidicizzare come sottodominio.
        Poi vorrei che alcune categorie possano indicizzarsi come sottodomino , ovvero i comuni di latina , esempio ora ho http://www.latina.biz/category/sabaudia e vorrei che fosse http://www.sabaudia.latina.biz e quindi gli articoli che metto nella categoria sabaudia vanno sul sottodominio.

        • Roberto Rota 21 Gen 2015 at 13:14 #

          Trattandosi di host diversi, secondo me la situazione che cerchi non è realizzabile e presenterebbe comunque delle controindicazioni, lato struttura ma soprattutto lato SEO.
          Ti converrebbe creare direttamente un multisito, creare gli articoli direttamente nei sottodomini, ed eventualmente con un aggregatore riportarli anche nel sito principale, se ti interessa avere una panoramica di tutti i sottodomini.

          rob

      • paolo 21 Gen 2015 at 23:21 #

        ho seguito il tuo consiglio e mi sto cimentando sull’installazione multi di wp , ho fatto tutto su http://www.napoli.us , ho creato http://calcio.napoli.us e http://calciomercato.napoli.us , wp mi dice creati con successo , ma se ci vado mi da tutta la directory in public html , come funziona ? mi doveva creare in automatico una directory nella root ? ho settato anche * sia nel cpanel che nel dominio , nel cpanel ho fatto un sottodominio *napoli.us con path /public_html , nel dominio ho fatto un sottodominio * di tipo A che punta sull’ip del server come per il dominio napoli.us . Dove sbaglio ?

        • Roberto Rota 21 Gen 2015 at 23:41 #

          Ciao Paolo,

          WP multisito non crea nessuna directory nella root per ogni blog del network, ma gestisce tutto internamente.
          Tu non devi creare nessun sottodominio in cpanel, in teoria basta l’istruzione DNS dell’host * come record A verso l’IP del server.
          A parte ovviamente eventuali errori di configurazione da parte tua, mi viene il dubbio che ci sia qualche limitazione lato hosting.
          Senza vedere nulla, ovviamente, è difficile dirti di più.

          rob

  11. Gianluca Vicinanza 30 Mar 2015 at 17:54 #

    Ciao Roberto, gestisco un giornale online affiliato al mondo del volontariato, realizzato in wordpress su aruba, in cui i vari giornalisti hanno il proprio account pubblicando le varie notizie suddivise nelle varie categorie. Ora, però, vorrei creare all’interno del sito una sezione indipendente di Blog, da dedicare a persone che non siano giornalisti della testata ma semplicemente che vogliano gestirsi un proprio spazio di opinioni (stile blog de “Il fatto quotidiano”, “huffington post” e “il Post”).
    Vorrei che fossero due ambienti di lavoro separati, per far sì che non si mischino gli utenti (giornalisti) che scrivono gli articoli con i blogger e non si mischino le categorie degli articoli giornalistici con le categorie in cui verrebbero suddivisi i vari blog. Così da permettere a blogger inesperti di operare facilmente senza disperdersi nel mare di categorie create per il giornale…
    In questo caso, che faccio? Creo un network oppure creo una seconda cartella installando un nuovo wordpress come suggerito nel tuo articolo? Io vorrei avere una home page generale di questa sezione blog dalla quale poi accedere ai vari blogger.
    Ciò facendo, però, mi costringerebbe a cambiare tema (adottandone uno che sia più attinente ai blog piuttosto che a quello che uso per il sito che è più in stile magazine), rischiando di perdere uniformità con il resto del giornale, come il link alla home page, i menù del sito… (l’header, insomma)…
    Infine, una volta fatto tutto questo, come faccio poi a richiamare sul sito (magari in una colonna dedicata) le ultime pubblicazioni della sezione blog e magari vicersa (pubblicare nella sezione blog una colonna con le ultime del giornale)?
    Scusa la prolissità e grazie anticipatamente per i tuoi consigli!
    Gianluca

    • Roberto Rota 30 Mar 2015 at 18:53 #

      Ciao Gianluca, da quello che ho capito la soluzione più adatta alle tue esigenze è un wordpress multisito, con i blog indipendenti dal sito principale ed un aggregatore che ti permetta di pubblicare/elencare i blog nel sito principale, con criteri redazionali e/o automaticamente.

      rob

      • Gianluca Vicinanza 30 Mar 2015 at 19:11 #

        Grazie per la tua veloce risposta, Roberto.
        In realtà, con il multisito dovrei poi impostare per ogni blog un tema diverso, come se fossero tanti siti differenti tra loro?
        Io, dopo aver letto il tuo articolo, avevo pensato alla sezione Blog come un sottosito che avesse una sua home page che raggruppasse ogni blog, come nel caso de “Il fatto quotidiano”, mantenendo poi tra di loro una uniformità di stile; quindi come se tutti i blog facessero parte dello stesso sito. In altre parole trattando i blog non come siti a parte, ma come categorie di un unico sito (a differenza di quanto avviene ne Il Post in cui alcuni blog sono completamente differenti dal tema principale della sezione blog).
        In tal caso sapresti consigliare degli specifici aggregatori per far vedere sul sito principale i contenuti della sezione Blog e viceversa?
        Grazie ancora per la tua disponibilità,
        Gianluca

        • Roberto Rota 30 Mar 2015 at 21:59 #

          Non proprio, puoi decidere di usare per tutti lo stesso tema, o magari con piccole differenziazioni, nessun limite in tal senso.

          Un buon aggregatore è feedwordpress, anche se è un pochino che non viene aggiornato, ma ce ne sono sicuramente anche altri.

          rob

  12. Luca Brigiari 30 Mar 2015 at 18:05 #

    Ciao Roberto! Io vorrei capire una cosa che mi è poco chiara.. Ma quando acquisto un database, questo è collegato solo ed esclusivamente al mio dominio oppure posso utilizzarlo anche per altri domini diversi?

    • Roberto Rota 30 Mar 2015 at 18:56 #

      Ciao Luca, quando acquisti un database è legato all’hosting dove lo prendi, ed ai tuoi domini collegati allo stesso hosting. Per motivi di sicurezza, un database non dovrebbe rispondere per domini ospitati su hosting diversi, anche dello stesso provider.

      Se il tuo hosting prevede un solo dominio e tot sottodomini, potrai usare il database per questi, se invece prevede la possibilità di ospitare più domini, dovresti poterlo usare con tutti.

      rob

  13. n3xt 20 Mag 2015 at 16:48 #

    E possibile avere una sola installazione di WordPress con 2 indirizzi Web. Mi interessa avere lo stesso sito raggiungibile sia da locale (192.168.2.5) che da remoto (www.miositoblabla.com)

    • Roberto Rota 20 Mag 2015 at 20:35 #

      Configurando opportunamente il server web e l’host è possibile farlo rispondere per qualsiasi nome.

      Con l’indirizzo IP locale risponde se l’installazione di wordpress è l’installazione di default del server, altrimenti se ce ne sono più d’uno risponde qualcosa d’altro.

      Tramite nome di dominio dall’esterno, ovviamente bisogna che ci siano dei DNS configurati correttamente che puntino verso l’IP pubblico, o che il file hosts del visitatore sia configurato opportunamente.

      Perché risponda a più nomi, l’host su apache deve essere configurato con gli alias di dominio.

      rob

      • n3xt 21 Mag 2015 at 01:59 #

        ciao e grazie.
        Non so se e stato inviato il mio messaggio di prima (ho fatto invio ed e scomparso tutto) in sintesi avevo scritto:
        Gli altri CMS che ho all’interno del web server mi funzionano sia da locale che da remoto .Ora per risolvere il mio problema con wordpress ( per collegarmi anche in locale) posso modificare il file htaccess di wordpress?

        • Roberto Rota 21 Mag 2015 at 08:27 #

          Ciao, ora ho capito il problema.

          WP usa sempre il dominio inserito nelle impostazioni, se il network non è configurato correttamente è possibile che ci siano degli errori.

          Se il network è configurato correttamente, WP dovrebbe sapere che il dominio è se stesso e funzionare correttamente.

          Così su due piedi nel file htaccess puoi provare a “ingannare” il sistema con un rewrite, altrimenti, si potrebbe provare a modificare i template del tema, per togliere i riferimenti e far sì che i link alla fine siano tutti relativi, ma dovrei provare per dirti qualcosa di più.

          rob

          • n3xt 21 Mag 2015 at 17:23 #

            ciao
            ieri ho provato a fare qualcosina e in parte ci sono riuscito , wordpress e configurato in host virtuale (virtual Host) , ed ho il redirect della porta 80 a xxxx . Spiego come ho risolto anche se in parte (perchè solo se faccio il login posso visualizzare tutti gli articoli con l’ip locale) potrebbe essere utile a qualcun altro .
            Ho scaricato il plugin MultiDomain lo configurato andando in EDITOR/MULTIDOMAIN , poi sul server in virtual host ho aggiunto l’ip locale del server web con la porta 80 .
            Se con il browser punto a http://IPLOCALE/wp-login.php posso fare il login e per visualizzare gli articoli/pagine devo entrare in ARTICOLI clicco su articolo poi su visualizza articolo e mi da il giusto percorso (http://IPLOCALE/articolo.html
            Forse la cosa poteva essere più semplice se dall’inizio impostavo il server diversamente . Tra Virtual Host , redirect delle porte e in più WP si trova in /www/miosito/blog ,

            • Roberto Rota 21 Mag 2015 at 19:34 #

              Sì, magari predisponendo precedentemente Apache potevi risparmiarti qualche passaggio, ma penso funzioni anche così!

              Grazie per il feedback 😉

              rob

              • n3xt 21 Mag 2015 at 19:48 #

                Sicuramente , grazie a te

  14. Luca 19 Giu 2015 at 00:10 #

    Ciao Roberto, posso chiederti un consiglio su come partire (almeno con il piede giusto) per indicizzare al meglio un sito multilingua ? Mi pare di aver capito che l’installazione multipla di Worpress sia un passo obbligato e grazie ai tuoi consigli ho raggiunto lo scopo in un attimo ma: empiricamente opterei per una sottocartella http://www.miosito.it/en ma forse dai tuoi commenti si evince che il terzo livello sia migliore. Chiaramente non è questo il mio ramo di competenza ma ogni tanto bisogna cercare di “arrangiarsi”.
    Grazie mille per quanto potrai suggerirmi.

    • Roberto Rota 19 Giu 2015 at 09:05 #

      Ciao Luca, quale sia la scelta migliore per un sito multilingua è tutto da vedere, le cose sono cambiate molto tecnicamente e gli strumenti si sono evoluti.
      A mio avviso l’installazione multipla può avere un senso per quei siti poco dinamici, con poche pagine istituzionali o landing page. Se invece parliamo di siti con blog attivi, ad esempio, forse un plugin è la scelta più adatta.

      Va aggiunto anche che la sottocartella per la lingua diversa oramai è diventato praticamente uno standard, praticamente ovunque si usa questo sistema ed i navigatori sono abituati.

      Per quello che riguarda la SEO, anche qui il discorso si amplia. Teoricamente ogni lingua va considerata come fosse un sito a parte, e bisognerebbe lavorare di conseguenza.

      rob

  15. ellyna 28 Lug 2015 at 16:02 #

    Ciao Roberto penso di uscire sicuramente fuori post :), io vorrei creare un sito con due template diversi, dove entrambi hanno una costruzione di pagina diversa, mi spiego, io vorrei usare un template per indicare le propietà quindi con la possibilità di mettere misure ecc, e un template per ricette dove nel panel di wordpress ci stà la possibilità di costruire la pagina per le ricette utilizzata dal template di ricette, secondo te è fattibile? Mi diresti perpiacere come fare?
    Grazie mille

    • Roberto Rota 28 Lug 2015 at 16:23 #

      Ciao Ellyna, in rete ho letto qualcuno che propone soluzioni per utilizzare due template sullo stesso WP, ma non mi è mai capitato di dovermi porre il problema.

      rob

  16. domenico.davino 12 Ott 2015 at 12:34 #

    Ciao Roberto !
    Sono assolutamente nuovo in questo mondo essendomi approcciato a wordpress solo ieri.
    Ti espongo il mio problema : ho acquistato host e dominio , e installato wordpress su una directory ‘wp’. Mi dava problemi nel senso che se andavo sull’URL o sull’anteprima del sito mi dava sito in costruzione , ho provato a rimediare ma alla fine è uscito fuori un pasticcio.
    Ho reinstallato wordpress su una seconda directory ‘wp2’ , utilizzando stesse user e passw del database , ma appoggiandomi ad Sql_2 invece che Sql_1.
    Ora : il sito in anteprima o accedendo dalla dashboard me lo fa vedere , ma accedendo con l’URL mi da ‘ FORBIDDEN’…cosa posso fare ???

    • Roberto Rota 12 Ott 2015 at 14:41 #

      Si potrebbe rimettere a posto tutto perdendoci un po’ di tempo, ma dato che si tratta di una nuova installazione perché non la rifai utilizzando la cartella principale dell’hosting e non una sottocartella?

      Così ti semplifichi la vita.

      rob

  17. Anna 15 Ott 2015 at 16:54 #

    Ciao Roberto,
    ho in gestione un sito aziendale da 2 settimane e il responsabile mi ha richiesto di creare una sezione blog da collegare al sito aziendale. In passato un collaboratore esterno ha creato una sottocartella con una nuova installazione di wordpress all’interno di un database creato appositamente per rispondere a questa esigenza con lo stesso dominio del sito aziendale principale e url http://www.nomesito.it/blog. Ho proposto inizialmente di evitare passaggi complessi e di creare una pagina articoli all’interno della stessa installazione di wordpress del sito principale, ma non è stato approvato. Il responsabile desidera installare un nuovo tema all’interno della seconda installazione di wordpress per differenziare il blog dal sito principale. Mi sapresti suggerire un metodo efficace per collegare l’url del blog al menu del sito principale?

    Grazie mille in anticipo.

    • Roberto Rota 15 Ott 2015 at 22:29 #

      Se si tratta solo di modificare i menu, puoi usare dei link personalizzati ad-hoc, dal blog al sito e viceversa.

      Certo che se il sito aziendale è fatto in WordPress è davvero una scelta bizzarra.

      rob

  18. isabella 14 Gen 2016 at 09:50 #

    Buongiorno, ho fatto tutta la procedura per usare il database con due wordpress e mi da il seguente errore (ERRORE: $table_prefix in wp-config.php può contenere solo numeri, lettere e trattini bassi.)
    anche se il nome del database da me assegnato è ‘india_’;

    Grazie

    • Roberto Rota 14 Gen 2016 at 09:53 #

      Ciao Isabella, deve comunque esserci un errore di sintassi da qualche parte, magari controlla anche le virgolette che racchiudono il prefisso, devono essere quelle singole, diritte, e non quelle “svirgolate”.

      rob

      • isabella 14 Gen 2016 at 19:21 #

        Grazie mille! velocissimo e precisissimo, non so come mai sia successo dato che ho modificato solo ciò che si trovava all’interno comunque il problema era quello! Grazie

  19. gloria 11 Mar 2016 at 09:42 #

    Impossibile creare la directory wp-content/uploads/2016/03. Verifica che la directory madre sia scrivibile dal server!

    ho installato il tutto, nuyovo sito con nome cartella database wp_2 ma ora che provo ad inserire un file in media mi da questo errore.

    🙁
    please.

    • Roberto Rota 11 Mar 2016 at 09:45 #

      Ciao Gloria, sembra un classico errore di permessi.

      Devi verificare che utente e gruppo di file e cartelle della cartella demo e delle sottocartelle siano corretti, e che i permessi di lettura/scrittura siano 755 per le cartelle e 644 per i files.

      rob

  20. Vi 24 Mar 2016 at 17:04 #

    Salve,
    ho un sito wordpress di tipo editoriale raggiungibile da un dominio di primo livello. Vorrei sviluppare un nuovo sito per un restyling totale, utilizzando una versione di wordpress più aggiornata, sempre sullo stesso hosting e preservando la posizione acquisita sui motori di ricerca dal vecchio sito (cruciale in termini di SEO). Quest’ultimo dovrà rimanere attivo e accessibile, ma accedendo al dominio principale si dovrà necessariamente giungere alla homepage del nuovo sito. Come pensa sia più opportuno procedere in questo caso?

    • Roberto Rota 24 Mar 2016 at 23:35 #

      Diciamo che non è possibile unire un vecchio sito ad uno nuovo utilizzando gli stessi link.

      La cosa migliore a mio avviso è duplicare il sito in un ambiente di test, non raggiungibile da utenti e motori, aggiornarlo e modificarlo per quello che serve avendo cura di preservare i permalink e di contenuti, così da non perdere il posizionamento, quindi sostituire il nuovo al vecchio.

      rob

  21. vanessadelorenzivanessa 8 Lug 2016 at 11:59 #

    Ciao Roberto, grazie per i tuoi articoli, mi tornano spesso utili 🙂
    Volevo chiederti aiuto su una cosa.. Io ho creato un sito in wordpress con la funzione multisite ed ora avrei bisogno di trasferire il sito, che sta in http://www.dominio.com/sito, in locale. Come posso fare? Perchè se disabilito la funzione multisite mi tiene salvato il sito che sta in http://www.dominio.com e non il http://www.dominio.com/sito.

    Grazie mille in anticipo!
    Vanessa

    • Roberto Rota 8 Lug 2016 at 16:44 #

      Non c’è bisogno che disabiliti il multisite per trasferire un WP in locale, specie se il multisite è gestito con cartelle e non con sottodomini.

      Dovrebbe funzionare senza problemi, altrimenti hai un problema con il tuo ambiente apache/php/mysql locale.

      rob

  22. Emanuele 29 Ott 2016 at 17:13 #

    Ciao Roberto,

    Complimenti per l’articolo. Io avrei una domanda in merito. Questo tipo di opzione permette di usare i dati relativi ad una membership per entrambi i siti?

    Mi spiego subito. Io ho un sito con membership. Dovrei riservare al livello più alto della membership l’accesso in una sezione del sito da cui si puo vedere un canale in live streaming.
    Il servizio di live streamin è offerto da Tikilive. Questo broadcaster ha il limite di non permettere l’embed del suo codice nei siti protetti da certificato SSL, proprio come il mio.
    Per questo ho pensato di creare un sottodominio con annessa installazione di WP ma questa volta senza alcun certificato SSL e di seguire le tue istruzioni per far si che condividano il database. Questo sottodominio servirebbe solo a permettere la trasmissione dei livestreaming agli utenti.

    In pratica avevo pensato di installare il plugin per la membership utilizzato nel sito principale anche nell’installazione WordPress del sottodominio. in questo modo, se entrambi i siti avessero condiviso anche i dati relativi ai membri, avrei potuto aggirare l’ostacolo.

    Ho fatto una prova, ma niente. Sembra che non funzioni. Ho il dubbio che WordPress abbia creato nuove tabelle nel database.

    A questo punto vorrei sapere se il metodo che hai descritto può aiutare a risolvere problemi come il mio oppure se devo percorre una strada diversa.

    Grazie in anticipo per il tuo aiuto,
    Emanuele

    • Roberto Rota 29 Ott 2016 at 18:29 #

      Ciao Emanuele, in linea di massima direi di no, il fatto di condividere il database non ti porta al risultato che cerchi, salvo fare dei giochi parecchio complicati lavorando su utenti e sessioni.

      Probabilmente una struttura multisite, che condivide gli utenti, forse può venirti maggiormente in aiuto.

      Sto andando a naso, pensando a voce alta, credo ci sia comunque da lavorarci.

      rob

  23. Emanuele 31 Ott 2016 at 12:40 #

    Woow, che rapidità. Grazie mille Roberto.

    Sapresti indicarmi una guida o dirmi quali temi dovrei approfondire per saperne di più e magari capire come rimediare a questo problema?

    Grazie in anticipo per il tuo supporto,
    Emanuele

  24. Stella 10 Gen 2017 at 10:03 #

    Buongiorno Roberto, grazie mille per l’utilissimo articolo! ho creato un nuovo sito nella sottocartella miosito.com/wp utilizzando il tuo articolo ora però dovrei cancellare il vecchio miosito.com per rendere il nuovo quello principale. Non so se mi sono spiegata bene, scusami per l’imperizia. E’ possibile farlo? e come? Grazie ancora per la disponibilità. buona giornata
    Stella

    • Roberto Rota 10 Gen 2017 at 13:31 #

      Ciao Stella, certo è possibile ma sarebbe meglio spostare il nuovo sito dalla cartella /wp al posto del vecchio sito. C’è da da fare qualche piccola modifica preventiva ma è tutta roba facile, come inserire i seguenti comandi nel wp-config.php per rimettere a posto la configurazione di base, che ti rimanderebbe alla cartella /wp:

      define(‘WP_HOME’, ‘http://www.tuosito.it’);
      define(‘WP_SITEURL’, ‘http://www.tuosito.it’);

      rob

  25. Diego 22 Mar 2017 at 15:24 #

    Ciao Roberto, complimenti per i tuoi articoli, sempre molto utili.
    Attualmente ho un sito in WP che soddisfa le ns esigenze, ma mi capita di voler fare delle prove con altri temi e plug-in quindi volevo attivare una seconda o terza installazione di prova (sempre in WP) totalmente distinta da quella principale.
    Vorrei quindi attivarla come sottodominio:

    http://www.miowordpress.com (sito già esistente)
    – test1.miowordpress.com (sito di test1)
    – test2.miowordpress.com (sito di test2)

    Non mi è ben chiara una cose:

    – dove devo creare la cartella “test1” o “test2” che conterrà la seconda/terza installazione di WP, sia nel caso di dominio di 3 livello?
    – e, solo per cultura personale, nel caso di sottocartella (www.miowordpress.com/test1/)?

    Attualmente io ho tutti i file e cartelle WP relative al sito principale (wp-admin, wp-content, wp-includes, wp-config.php ecc) nella root dello spazio FTP.

    Grazie
    d

    • Roberto Rota 22 Mar 2017 at 15:33 #

      Ciao Diego, dipende dall’hosting, in genere i più prevedono la cartella “public_html” o similare come root del sito, e permettono di installare nuove cartelle allo stesso livello per configurarci dei sottodomini o domini diversi.

      rob

  26. andrea cavallari 24 Mar 2017 at 20:45 #

    Vorrei ringraziarti per i tuoi consigli, ottimo lavoro!

  27. Alex 24 Apr 2017 at 22:30 #

    BUongiorno Roberto,

    io ho un problema leggermente differente, ma forse mi puoi aiutare.
    io ho WP installato su un sito http://www.miosito.com
    adesso vorrei creare degli ALIAS http://www.tuosito.com, ma wordpress tende a reindirizzare da http://www.tuosito.com a http://www.miosito.com. Vorrei invece che l’utente che entra come http://www.tuosito.com possa navigare nello stesso WP di http://www.miosito.com ma vedendo sempre il dominio http://www.tuosito.com

    esempio:
    pagina /contatto
    dovrebbe essere vista sia http://www.miosito.com/contatto che da http://www.tuosito.com/contatto

    • Roberto Rota 24 Apr 2017 at 22:34 #

      Direi che è improbabile riuscire a fare quello che chiedi

      rob

  28. giuseppe 17 Giu 2017 at 20:18 #

    salve a tutti, la mia domanda è questa: se voglio importare un database in uno dove ne risiedono due come faccio a impedire che wp sovrascriva le tabelle dell’altra? non so se mi sono spiegato

    • Roberto Rota 19 Giu 2017 at 10:27 #

      Ciao Giuseppe,

      devi stare attento che il database che importi abbia prefissi delle tabelle diversi da quelli dei presenti nel database.

      rob

Dubbi o suggerimenti? Lascia un commento!

I love Instagram