Come importare un database MySQL troppo grande per phpMyAdmin

ATTENZIONE: questo articolo è più vecchio di un anno, e potrebbe non essere più attuale, sei pregato di tenerne conto.

Importare database MySQL troppo grande per phpMyAdmin

Succede spesso che il backup di un database MySQL sia di grandi dimensioni, e superi il limite che l’hosting ha imposto alle dimensioni massime di importazione in phpMyAdmin.

A me è capitato di recente, con un backup di WordPress da ripristinare. Come fare allora?

Possiamo risolvere in tre modi, uno facile e gli altri 2 un pochino più impegnativi.

1. Importazione con MySQL da shell

È il metodo sicuramente più pratico e veloce, quello che preferisco, ma non è il più facile.

Richiede un accesso SSH al server, che pochi servizi di hosting offrono, e un minimo di dimestichezza con il terminale.

Il comando da utilizzare è questo, nella sua sintassi più semplice:

mysql -h localhost -u nomeutente -p nomedatabase < nomebackup.sql

Vanno sostituiti ovviamente i dati relativi al server MySQL, al nome del database e del relativo utente, e dando Invio bisogna inserire la password, sempre relativa all’utente del database.

2. Dividere il file MySQL in più parti

Questo è il metodo più facile.

Se non si ha accesso al server tramite SSH, o se il terminale incute un certo timore, è possibile utilizzare una semplice applicazione per dividere il database in più parti, e quindi importarle singolarmente con phpMyAdmin.

L’applicazione per windows si chiama SQL Dump Splitter, purtroppo per Mac OS X non ho trovato niente di simile.

sqldumpsplitter2

Il funzionamento è semplice e intuitivo, basta dargli in pasto il file mysql da splittare, ed indicargli la dimensione che deve essere, ovviamente, minore di quella impostata come limite in phpMyAdmin.

Una volta ottenuti i vari file li si importa con phpMyAdmin, con la sola accortezza di rispettare l’ordine sequenziale, e di iniziare dal file con la struttura dei dati.

3. Importare un database mysql di grandi dimensioni con BigDump

BigDump è uno script PHP disponibile in rete, bisogna caricarlo e configurarlo con i dati del database e del server MySQL.

A questo punto va lanciato da web, ed in genere effettua il suo lavoro egregiamente, senza problemi.

Si trova tutto qui: BigDump, download script ed istruzioni.

Leggere bene le istruzioni prima di procedere.

Che ne pensi?
Domande? Suggerimenti?
Lascia un commento…

Condividi se ti è piaciuto!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Maggori informazioni:

Roberto Rota

Roberto Rota

Libero professionista, un "artigiano del web", lavoro nella comunicazione in rete da quando esiste Internet. Mi occupo principalmente di assistenza su WordPress e assistenza e consulenza WooCommerce, seguo la realizzazione di progetti web, in particolare siti di e-commerce, visibilità e comunicazione in rete. Il mio curriculum è su Linkedin, e mi puoi trovare anche su Instagram, FaceBook e Twitter.

CONTRIBUISCI A QUESTO SITO
Se il mio lavoro ti è stato di aiuto,
e vuoi che io continui a publbicare,
contribuisci allo sviluppo di questo sito
con una donazione su PayPal.

8 commenti su “Come importare un database MySQL troppo grande per phpMyAdmin”

  1. Dai Rob… non mi dire che non conosci Sequel Pro!!! che è una delle poche applicazioni che rimpiangerei qualora abbandonassi il Mac.
    Ho appena passato dal Pismo ad un minipc Android una tabella MySQL da 3.308.104 record, con un unico file di 145 MB… tutto liscio come l’olio, e pure molto veloce.
    😉

      1. Io lo uso al posto di phpMyAdmin. A dire il vero io uso mysql a livello hobbystico… comunque tutto quello che a me serve di phpMyAdmin, creare database, tabelle, utenti, export, import… lo ritrovo in Sequel Pro, che è una vera app per Mac, molto ben fatta, e con una UI decisamente migliore.

  2. Pingback: √ Trasferimento Hosting WordPress | Roberto Rota

  3. Ho utilizzato BigDump per caricare il db di un cliente di enormi dimensioni sul mio phpmyadmin, in locale
    Ma mi riporta gli stessi limiti di caricamento del mio server wamp, possibile? ò.ò

    1. Io (fortunatamente) uso la shell anche in locale, perciò grossi problemi non li ho mai riscontrati. Non è però che i problemi siano in wamp? Magari devi ottimizzare la configurazione php per impostare dei limiti maggiori.

      rob

  4. In OsX puoi sempre usare il comando split

    split -l 5000 ./path/to/mysqldump.sql ./mysqldump/dbpart-

    stando attenti a non aver interrotto qualche comando.
    In questo esempio interrompe dopo 5000 righe ma si può anche dividerlo in base al peso del file più altre opzioni visibili digitando “man split” nel Terminale.

    1. Si, il comando split è estremamente comodo, io preferisco l’opzione “-l” così sono sicuro che mi interrompe al fine riga. dovrebbe farlo anche con “-b” ma hai visto mai…

      Il problema però si pone poi nell’importazione: da terminale puoi fare un “cat dbpart-1 dbpart-2 etc | mysql ….” e vai sul sicuro, ma da phpmyadmin?

      rob

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cerca nel sito:

Assistenza specializzata WordPress e WooCommerce

Altri articoli

Mandami un messaggio

Ciao, come posso aiutarti?