Il buon senso è possibile, anche in rete.

ATTENZIONE: questo articolo è stato scritto oltre un anno fa, ed i contenuti potrebbero non essere più validi o compatibili. Sei pregato di tenerne conto, e se hai informazioni in merito di segnalarmele, grazie.

[OT] Il titolo è fuorviante, ma non mi è venuto niente di meglio. In rete, nel senso di community, purtroppo il buon senso il più delle volte latita. In compenso viene messa a dura prova la pazienza ed il savoir faire degli amministratori. [/OT]

Manuale di buonsenso in rete - Alessandra FarabegoliIn questi ultimi giorni mi ha incuriosito il rimpallo di segnalazioni per un ebook dal titolo intrigante, Manuale del buon senso in rete, di Alessandra Farabegoli.

Gratuito, scaricato, letto. (Nota: da rileggere con più calma…)

Ho sempre sostenuto che, nell’affermare la propria presenza in rete, tecniche e marketing valgono poco se non sono affiancati da una buona dose di esperienza e buon senso, e questa lettura me ne ha dato la riprova, casomai ne avessi avuto bisogno.

L’utile ed il dilettevole. Oltre ad una buona lettura, ho un link di qualità in più da seguire.

Tags: , ,

Trackbacks/Pingbacks

  1. √ Buonsenso cercasi | Roberto Rota - 5 Gen 2013

    […] Ho già parlato di questo “Manuale di buonsenso in rete” di  Alessandra Farabegoli, più precisamente qui. […]

Dubbi o suggerimenti? Lascia un commento!

I love Instagram