Perché non si devono usare autorisponditori o inviare automaticamente conferme di lettura?

ATTENZIONE: questo articolo è stato scritto oltre un anno fa, ed i contenuti potrebbero non essere più validi o compatibili. Sei pregato di tenerne conto, e se hai informazioni in merito di segnalarmele, grazie.

Tecniche SPAM - Invio Massivo Posta elettronica

Semplice, per non regalare il tuo indirizzo di posta elettronica agli spammer.

Per dirla con parole povere, per gli spammer esistono due tipi di indirizzi mail: quelli che non hanno la certezza che esistano, indirizzi tirati a caso in un dominio o rubati da qualche rubrica, e quelli che invece sono “verificati”.
Ovviamente ai fini di una campagna di SPAM gli indirizzi verificati hanno un valore molto più alto degli altri, sono quelli che danno il “valore aggiunto” nelle liste di indirizzi che vengono vendute in rete.

Un autorisponditore, quelli che si usano per avvisare di ferie e simili, o inviare la conferma di lettura in automatico, spesso e volentieri contribuisce a fornire questa verifica di “esistenza in rete”. E lo spammer gioisce.

Non sono gli unici strumenti che gli spammer hanno a disposizione, ma tanto vale partire dai fondamentali. Molti altri sono integrati nella mail di spam che si ricevono e magari li approfondiremo in un secondo tempo.

Tags: , , ,

Nessun commento ancora.

Dubbi o suggerimenti? Lascia un commento!

I love Instagram