Archivio | Internet

RSS per questa sezione

La rete è la rete, la rete si evolve velocemente, non si ferma mai. O sei in rete o sei fuori dal mondo, vedi tu…

Il Black Friday funziona?

Il Black Friday funziona per i piccoli?

Che il Black Friday funzioni, almeno per i grossi nomi, non credo ci sia molto da discutere. Magari meno di altri anni, almeno da noi, ma qui le problematiche si sommano.

Per il medio-piccolo commerciante, lo store on line di piccole dimensioni o poco più, il gioco vale la candela?

Quest’anno ne ho seguiti diversi, a diverso titolo, e qualche risultato interessante l’ho visto, ma in taluni casi il risultato non mi ha convinto.

Alcuni seguiti da addetti ai lavori, altri invece decisamente più “fai-da-te”.

La curiosità è lecita, soprattutto per chi si è arrangiato in autonomia: ne è valsa la pena?

Quando il browser gioca brutti scherzi

Come resettare la cache del browser

Qualche volta capita di clienti che lamentano problemi dopo aver aggiornato il proprio sito web.

Hanno fatto tutto a modino, hanno anche resettato la cache degli eventuali plugin di velocizzazione, eppure il browser continua a mostrargli errori.

Capita anche nella bacheca di WordPress, dopo l’aggiornamento di temi o plugin, con schermate di configurazione completamente “sminchiate”.

Io però non vedo i problemi lamentati, ed allora il dubbio sorge immediatamente.

Gli chiedo di utilizzare un altro browser (che alle volte risulta più semplice di altre operazioni, almeno nell’immediato).

Se con un altro browser il sito risulta a posto, e le modifiche ben visibili, è chiaro che il problema è nel browser precedente, o meglio nella sua cache.

La solita dannata cache del browser. Continua a Leggere →

Google Mobile-first indexing non è una parolaccia.

Mobile-First: Google preferisce i siti per mobile.

In questi giorni una mail di Google incute timori, curiosità e mille domande ai possessori di siti web in tutti gli emisferi conosciuti.

Avrò fatto qualcosa di male? Il mio sito non piace più a Google?

Niente di tutto questo, anche se bastava leggere le prime righe per scoprirlo facilmente.

Google ti avvisa che da qui in avanti, per quanto riguarda i risultati di ricerca, la versione mobile del tuo sito sarà più importante della versione desktop. Continua a Leggere →

Chrome manda in pensione il “www”

Nuova versione Google Chrome toglie il www

La nuova versione del browser Google Chrome, oltre ad un restyling importante, porta una piccola novità che a molti è passata inosservata.

In pratica, quando si digita il classico indirizzo “www.nomedominio.it” nella barra dell’indirizzo, a sito caricato il “www” scompare, lasciando solo “nomedominio.it”.

Solo cliccandoci sopra appare l’URL completo.

Praticità, semplicità, maggior chiarezza, tutto quello che si vuole.

Ma per me, che ancora ricordo Mosaic, Netscape ed i modem su linea analogica per collegarsi in rete, sembra un pezzettino di storia che se ne va.

Non mi cambia nulla, intendiamoci, è da una vita che ho deciso di non usare il “www” per questo blog, ma un pochino mi dispiace…

Certificati SSL: non ti puoi più permettere di avere un sito in HTTP, è Google che lo vuole!

Http sito non sicuro senza certificato SSL

La versione 68 del browser Chrome, rilasciata il 24 luglio scorso, inasprisce la guerra di Google ai siti non sicuri, ovvero all’utilizzo dei certificati SSL nei siti web.

Prima di questa versione, l’avviso “non sicuro” appariva solo nelle pagine con moduli di inserimento dati, come contatti o pagamento. Nel resto del sito veniva mostrato il classico avviso della “i” cerchiata in grigio, al posto del lucchettino verde che caratterizza i siti “in regola” con il certificato SSL.

Da Chrome 68, invece, in tutti i siti che girano in HTTP, qualunque sia la pagina aperta, appare perentorio l’avviso “non sicuro”.

In ottobre 2018, inoltre, le misure di Chrome contro i siti “non sicuri” si inaspriranno.

Inutile dirti che, se il tuo sito gira ancora in HTTP, è meglio che ti adegui in fretta.

Ciao, come posso aiutarti?
Powered by