WordPress 4.4, le novità più importanti spiegate per tutti.

ATTENZIONE: questo articolo è più vecchio di un anno, e potrebbe non essere più attuale, sei pregato di tenerne conto.

WordPress 4.4 spiegato in modo facile

Il nuovo WordPress 4.4, rilasciato da poche ore, introduce novità importanti.

Alcune di queste potranno essere utilizzate per migliorare pagine ed articoli, altre invece funzioneranno sotto il cofano in modo trasparente, senza dover fare nulla, ma che miglioreranno sensibilmente la presenza dei nostri siti WordPress in rete.

Le novità che interessano i più, se proprio andiamo a cercare il pelo nell’uovo, si riducono a tre, ma fidati che miglioreranno sensibilmente la tua comunicazione.

Andiamo a scoprirle, magari facendo in modo che siano comprensibili per tutti, e non solo per gli addetti ai lavori.

Nuovo tema Twenty Sixteen.

Twenty Sixteen screenshotNuova versione di WordPress, e nuovo tema di default, ideale per bloggare ma anche per siti più o meno semplici.

Piace o non piace, qui si entra nel soggettivo, ma Twenty Sixteen è un tema snello, buono quindi per siti veloci da caricare, molto “responsive”, e tutto sommato con buoni margini di personalizzazione.

A mio avviso molto più elegante ed utilizzabile dei precedenti due, Twenty Fourteen e Twenty Fifteen, ma ripeto è questione di gusti.

Altrimenti c’è Themeforest…

Immagini responsive “out of the box”.

Gli sviluppatori di WordPress sono da tempo molto attenti alle problematiche della visualizzazione dei siti sui dispositivi mobili, e fanno decisamente bene ad esserlo visto che i visitatori “mobili” sono in costante aumento. Statistiche alla mano, i visitatori dei siti tramite tablet e (soprattutto) smartphone, anno raggiunto quote estremamente significative, e non bisogna assolutamente trascurarli.

Immagini responsive in WordPress 4.4

Con l’introduzione di questa caratteristica, WordPress migliora la visualizzazione delle immagini su dispositivi diversi, e qui tu non devi fare proprio nulla per utilizzare questa nuova funzionalità, è tutto automatico e trasparente.

Che siano visualizzati tramite computer, tablet o smartphone, le immagini presenti in pagine, articoli, prodotti o custom post type in genere saranno sempre visualizzate nella dimensione ottimale per lo schermo.

E non solo, WordPress sceglierà l’immagine nella dimensione più adatta alle dimensioni del monitor.

Inutile caricare un’immagine di 1200 pixel di lato in uno smartphone, e ridimensionata come un francobollo come vuole il responsive. Meglio utilizzare una versione dell’immagine di dimensioni più contenute, adatta alle dimensioni del display, il visitatore godrà di un caricamento più veloce dell’intera pagina.

Tutto questo è possibile grazie all’utilizzo dell’attributo “srcset“.

Facci caso guardando il codice HTML di una pagina (anche questa) con WordPress aggiornato alla versione 4.4, i più smaliziati individueranno immediatamente le novità riguardanti il tag HTML “img“.

Attenzione però, questo non significa che non sarà più necessario ottimizzare le immagini per il web, prima di pubblicarle, WordPress non fa miracoli…

embed migliorato, ovvero inserimento di contenuti anche da WordPress esterni in pagine e articoli.

Questa miglioria riguarda invece la stesura di articoli e pagine.

Grazie alle proprietà di incorporazione (embed), prima era possibile inserire video di Youtube, tweet e molti altri contenuti semplicemente inserendo il relativo link, WordPress faceva tutto il resto.

Questa possibilità si è ampliata ai contenuti di WordPress, quindi basta inserire il link di un articolo di un sito WordPress diverso, per far sì che appaia nel nostro articolo, ben formattato.

Ad esempio un articolo di un altro blog, come questo qui sotto:

Netflix crea dipendenza, sapevatelo.

Lo stesso vale per un prodotto di un e-commerce, ovviamente gestito con WooCommerce, come questo:

515 – Pulsante 3D con Babbo Natale che saluta

Stai già pensando a come utilizzare questa nuova funzionalità, vero?

WordPress 4.4 sotto il cofano.

Qui non mi dilungo troppo, perché mi sono prefisso di fare un articolo per tutti, e non solo per gli addetti ai lavori, ma è bene sapere che WordPress 4.4 sotto il cofano è ricco di bugfix e novità importanti, a partire dalle API, che permetteranno agli sviluppatori di creare soluzioni sempre più potenti e versatili.

E qui mi fermo, per non causare qualche mal di testa.

Naturalmente, gli addetti ai lavori hanno a disposizione numerose pagine su cui documentarsi, a partire dal codex.

Fai un backup completo prima di aggiornare WordPress!

Se per caso leggendo queste righe ti fosse venuta la smania di aggiornare il tuo sito ala nuova versione di WordPress, non ti dimenticare di fare prima un bel backup completo, file e database, che non si sa mai!

Contattami senza problemi, invece, se hai bisogno di consigli o assistenza su WordPress.

Che ne pensi?
Domande? Suggerimenti?
Lascia un commento…

Condividi se ti è piaciuto!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Maggori informazioni:

Roberto Rota

Roberto Rota

Libero professionista, un "artigiano del web", lavoro nella comunicazione in rete da quando esiste Internet. Mi occupo principalmente di assistenza su WordPress e assistenza e consulenza WooCommerce, seguo la realizzazione di progetti web, in particolare siti di e-commerce, visibilità e comunicazione in rete. Il mio curriculum è su Linkedin, e mi puoi trovare anche su Instagram, FaceBook e Twitter.

CONTRIBUISCI A QUESTO SITO
Se il mio lavoro ti è stato di aiuto,
e vuoi che io continui a publbicare,
contribuisci allo sviluppo di questo sito
con una donazione su PayPal.

3 commenti su “WordPress 4.4, le novità più importanti spiegate per tutti.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cerca nel sito:

Assistenza specializzata WordPress e WooCommerce

Altri articoli

Mandami un messaggio

Ciao, come posso aiutarti?