WooCommerce, scegliere i gateway di pagamento.

Scegliere pagamenti WooCommerce

La scelta dei sistemi di pagamento da adottare in uno store, è uno dei punti cardine nell’impostazione di WooCommerce.

Anche se in molti casi si tratta di una scelta quasi obbligata, dipende da diversi fattori, e può avere conseguenze sulle vendite.

Non bisogna sottovalutare questo passaggio.

La scelta sbagliata, riguardo i sistemi di pagamento, potrebbe incidere anche sulla percentuale di carrelli abbandonati.

Molti credono che debba essere il cliente ad abituarsi alle regole dello store, ma a meno che non ti chiami Amazon è davvero difficile.

Secondo me, e non lo dico solo io, il processo di acquisto in uno store dovrebbe essere più amichevole possibile, il cliente dovrebbe poter ritrovare quei meccanismi o possibilità a cui è abituato, che si aspetta di trovare, e che lo rassicurano.

Qualsiasi imposizione, specie sui metodi di pagamento, può generare nel cliente quell’indecisione che potrebbe essere fatale, ai fini dell’acquisto.

Solo PayPal o carte di credito?

In molti store ho notato la tendenza ad affidarsi ad un unico sistema di pagamento, in genere PayPal.

È vero che PayPal è un sistema molto noto, considerato più che affidabile, ma non è detto che sia gradito da tutti.

Anche perché, bisogna dirlo, pagare con carta di credito attraverso PayPal, per chi non ha un account PayPal, non è una procedura così amichevole come vorrebbero far credere.

Poi dipende dalla clientela a cui ti rivolgi: se vendi cose digitali e tecnologiche, è assai probabile che i tuoi clienti abbiano tutti o quasi un account PayPal.

Se invece ti rivolgi ad una clientela più varia, è possibile che qualche volta PayPal diventi un freno alla vendita.

Se hai solo PayPal come sistema di pagamento, e noti che la percentuale dei pagamenti viene fatto attraverso direttamente con carta di credito, e non con l’account PayPal, forse faresti bene ad implementare anche un gateway di pagamento per carte di credito.

Più raramente ho trovato store dove era possibile pagare digitalmente solo con carte di credito.

Anche in questo caso, si può mettere in difficoltà quei clienti che, per abitudine, preferirebbero pagare con PayPal.

Aggiungere le carta di credito.

Stripe, Nexi e altri gateway di pagamento per carte di credito a volte aggiungono quella possibilità in più che spesso il cliente cerca.

Personalmente preferisco Stripe: ottima reputazione, commissioni contenute ed un’ottima integrazione nel checkout di WooCommerce.

Tra le tante cose, mi piace il fatto che volendo il cliente non deve uscire dal sito per effettuare il pagamento, cosa che spesso può mettere in difficoltà, e che grazie a Stripe il cliente può utilizzare anche Apple Pay o Google Pay.

Qui per il plugin ufficiale Stripe.

Amazon Pay, sempre più diffuso.

Vuoi anche solo per il nome, che per molti è una garanzia, potrebbe valerne la pena di farci un pensierino.

È un sistema di pagamento efficace, il pagamento avviene con le modalità a cui Amazon ci ha abituato da anni, l’integrazione con WooCommerce è buona.

Le commissioni sono praticamente allineate a quelle di PayPal.

Il cliente ritrova le stesse modalità di pagamento impostate su Amazon, quindi una situazione di familiarità e di fiducia.

Personalmente non lo vedo come un’alternativa a PayPal e carte di credito, ma come una possibilità aggiuntiva, un’integrazione.

Qui per il plugin ufficiale Amazon Pay.

Anche l’ordine dei pagamenti è importante.

A seconda degli store, e delle tipologie di prodotto, ho notato che anche l’ordine dei pagamenti, mostrando nella pagina di checkout, fa una certa differenza.

Prima il pagamento con carta di credito, rispetto a PayPal, o viceversa, anche solo per agevolare il sistema di pagamento più utilizzato negli ordini.

Altri sistemi di pagamento

Per ora abbiamo parlato solo di sistemi di pagamento digitali, immediati, che sono però anche quelli che generano maggior diffidenza.

La presenza di gateway come Bonifico Bancario e Contrassegno, potrebbero aiutare a vincere la diffidenza, almeno al primo acquisto.

Hanno una gestione e tempistiche diverse, ma c’è ancora tanta gente che non si fida proprio a mettere i dati della carta di credito su un sito web, o che preferisce pagare al ricevimento della merce.

Anche a costo di aspettare qualche giorno in più, o di pagare un piccolo sovrapprezzo, e ci sono settori dove non vanno sottovalutati.

Sistemi di pagamento e carrelli abbandonati.

Le modalità di pagamento, assieme alla sensazione di sicurezza che generano, sono considerati dagli analisti fattori importanti nell’analisi dei carrelli abbandonati.

Arrivati al checkout, il fatto di non trovare un sistema di pagamento, piuttosto che un altro, può essere motivo di indecisione.

In alcuni store, dove era presente il solo PayPal come pagamento digitale, andando a spulciare negli ordini ho notato pure che veniva utilizzata più la carta di credito, attraverso PayPal, che il pagamento diretto tramite account PayPal.

Ho fatto due più due, ed ho consigliato ai proprietari degli store di aggiungere un gateway di pagamento specifico per le carte di credito.

Qualcuno mi ha dato retta, e negli ultimi mesi i carrelli abbandonati sono diminuiti.

In conclusione…

Un solo sistema di pagamento digitale in uno store potrebbe essere un limite, ed aumentare l’indecisione al momento dell’acquisto.

Solo PayPal, o solo carta di credito, potrebbe influire negativamente sui carrelli abbandonati.

Usare contemporaneamente PayPal con un gateway alternativo per le carte di credito potrebbe migliorare la situazione.

Amazon Pay potrebbe essere una soluzione aggiuntiva da non sottovalutare, data la notorietà e la reputazione di Amazon.

E tu, hai qualche cosa da consigliare sui metodi di pagamento utilizzabili con WooCommerce?

 

Tags: , , , , , , ,

4 Risposte a “WooCommerce, scegliere i gateway di pagamento.”

  1. Dario 7 Gen 2020 at 10:49 #

    Ciao Rob, buon anno e grazie per l’articolo molto utile e grazie al quale ho scoperto Stripe, che sto già implementando.
    Tuttavia, io non riesco a capire come distinguere, tra i pagamenti che ricevo sui miei store tramite PayPal, quelli eseguiti con un account registrato da quelli fatti usando la carta di credito senza account. C’è modo?
    Grazie e buon inizio 2020!

    • Roberto Rota 7 Gen 2020 at 14:11 #

      Ciao Dario, se non ricordo male in alcuni store riuscivo a vedere la differenza direttamente nei dettagli dell’ordine, in altri invece bisognava andare nei dettagli della transazione paypal.
      Appena ritrovo i miei appunti potrò essere più preciso.

      rob

  2. Alessandro 3 Gen 2020 at 13:53 #

    Buongiorno Roberto, ho letto il tuo articolo e l’ho trovato molto interessante.
    Concordo pienamente su tutto ciò che hai scritto. Non conosco Stripe ma lo proverò sicuramente.
    Buon lavoro

    • Roberto Rota 3 Gen 2020 at 14:16 #

      Ciao Alessandro, grazie per il feedback 🙂

      Stripe è un gateway di pagamento tra i più noti e versatili, WooCommerce lo propone come gateway preferito per le carte di credito anche durante l’installazione.
      Ha commissioni più basse di PayPal, che non guasta…

      Molti miei clienti lo usano con soddisfazione da parecchio tempo.

      rob

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ciao, come posso aiutarti?
Powered by