Cerca
Cerca

Perché devi verificare al più presto la versione PHP del tuo sito.


PHP da controllare per la sicurezza dei siti web

PHP, per i non addetti ai lavori, è il linguaggio di programmazione utilizzato da buona parte dei siti web. WordPress ed altri CMS sono scritti in PHP.

Le versioni di PHP hanno vita relativamente breve, e quando vengono dismesse non ricevono più aggiornamenti di sicurezza, diventando di fatto vulnerabili e molto pericolose per la sicurezza dei siti web che le utilizzano.

Entro fine anno due versioni PHP saranno dichiarate “end of life”, ossia defunte, la versione 5.6 e la versione 7.0.

[Tweet “PHP 5.6 (ma anche 7.0) sono da aggiornare prima possibile!”]

PHP 5.6 è ancora molto utilizzato da tanti siti web, e paradossalmente è ancora la versione di default su molti hosting.

Devi controllare la versione di PHP utilizzata sul tuo sito, e nel caso aggiornarla (non senza prendere precauzioni).

Come controllare la versione PHP utilizzata sul sito?

Il pannello di controllo del tuo hosting dovrebbe fornirti queste informazioni.

In alternativa, molti temi e plugin hanno una pagina di informazioni dove vengono mostrate le principali caratteristiche dell’installazione in uso, versione PHP in testa.

La pagina Status di WooCommerce ad esempio, ma anche quella di BackWPup e altri ancora.

Ci sono anche dei plugin appositi, ma è inutile installare un nuovo plugin per sciocchezze del genere.

Se non la trovi da nessuna parte, puoi individuare facilmente la versione PHP del tuo sito web seguendo queste semplici istruzioni: scoprire la versione PHP utilizzata.

Devo prendere qualche precauzione prima di aggiornare la versione PHP?

Assolutamente sì, come sempre devi fare un backup completo di file e database.

Poi devi assolutamente verificare che il tuo WordPress, tema e plugin utilizzati siano compatibili con la versione PHP che intendi utilizzare.

Se sono molto vecchi, o non aggiornati da parecchio, è possibile che non lo siano e potresti avere dei malfunzionamenti anche gravi.

Conviene prima aggiornare tutto alle ultime versioni disponibili, e poi aggiornare il PHP.

A che versione di PHP devo aggiornare?

La versione consigliabile, al momento di scrivere questo articolo, è la 7.2.

Volendo anche la 7.1, ma dato che avrà vita breve (non più di 1 anno) la terrei in considerazione solo in caso di eventuali problemi con la 7.2.

Escluderei per ora la 7.3, ci sono ancora troppi problemi di compatibilità con temi e plugin.

Come si aggiorna la versione di PHP?

In genere si fa dal pannello di controllo del proprio hosting.

Su cPanel, probabilmente il più popolare cPanel in giro, puoi trovare diversi moduli per questo scopo, tipo “PHP Version Manager”, “Gestione MultiPHP” o simili.

Il funzionamento è molto semplice: selezioni la cartella dove risiede il tuo sito web (in genere public_html) e la versione di PHP che vuoi utilizzare, e applicare la modifica.

La nuova versione PHP è attiva.

Svuota eventuali plugin di cache e pure la cache del browser, non si sa mai, e controlla che tutto funzioni bene.

Che ne pensi?
Domande? Suggerimenti?
Lascia un commento…

Condividi se ti è piaciuto!

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Picture of Roberto Rota

Roberto Rota

Libero professionista, un "artigiano del web", lavoro nella comunicazione in rete da quando esiste Internet. Mi occupo principalmente di assistenza su WordPress e assistenza e consulenza WooCommerce, seguo la realizzazione di progetti web, in particolare siti di e-commerce, visibilità e comunicazione in rete. Il mio curriculum è su Linkedin, e mi puoi trovare anche su Instagram, FaceBook e Twitter.

DAI IL TUO CONTRIBUTO

Se il mio lavoro ti è stato di aiuto, contribuisci alla continuità di questo sito.
Basta una piccola donazione su PayPal, una pizza e una birra alla tua salute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1
Hai bisogno di aiuto?
Ciao, come posso aiutarti?