Archivio Tag: Aggiornamenti WordPress

WordPress 4.8, oltre i gadget c’è (ci dovrebbe essere) di più…

Annunciato da settimane per rieri, 8 giugno, e rilasciato con precisione svizzera, ecco WordPress 4.8, dedicato come da tradizione ad un grande del Jazz, Bill Evans.

Nuovi e migliorati widget, migliorie alla gestione dei link, e un ulteriore widget sugli eventi riguardanti WordPress in bacheca. Questo in apparenza il contenuto della nuova versione di WordPress, e stando così le cose si fatica a capire come mai le sia stato assegnato un salto di numerazione, quello che contraddistingue gli aggiornamenti più importanti.

Bisogna andare oltre le semplici apparenze per comprendere la portata di aggiornamenti come questo. Continua a Leggere →

WordPress è meno sicuro?

WordPress meno sicuro e instabile?

L’ultima grande vulnerabilità di WordPress ha causato non pochi problemi, una moltitudine di siti violati con fastidiosi defacement, e più voci in rete stanno mettendo in discussione la sicurezza del ben noto CSM.

C’è chi, come Gabriele Romanato, imputa questa nuova situazione alla frequenza troppo ravvicinata tra gli aggiornamenti, che non permetterebbe di valutare con le attenzioni dovute i pericoli di sicurezza.

Detta da Gabriele, che stimo per professionalità e capacità di analisi, tendo a dargli ragione. Non credo sia l’unico motivo, ma non sono certo io la persona più titolata a parlarne.

Ammesso e non concesso (per amor di patria) che WordPress sia diventato meno sicuro, più instabile, cosa bisogna fare? Continua a Leggere →

Anche Google ti consiglia di aggiornare WordPress.

WordPress è da aggiornare

Ancora qualche dubbio, per caso, che l’aggiornamento di WordPress 4.7.2 sia molto importante per la sicurezza?

Se non hai ancora aggiornato il tuo sito, e se lo hai registrato su Google Search Console (ex Webmaster Tools), ti arriva una bella mail direttamente da Google ad avvisarti che stai usando una versione molto pericolosa di WordPress.

Utente WordPress avvisato, utente mezzo salvato, o no?

A dire il vero, le mail arrivano anche a siti già aggiornati all’ultima versione di WordPress, evidentemente dalla verifica alla notifica passa qualche giorno anche per i giganti come Google…

Aggiornamento di sicurezza per WordPress 4.5.2 e versioni precedenti

È stato rilasciato nelle ultime ore WordPress 4.5.2, un aggiornamento di sicurezza che ripara diverse vulnerabilità soprattutto delle librerie di terze parti utilizzate per l’upload di file e media.

Chi ha gli aggiornamenti automatici attivi non deve fare nulla, WordPress si aggiornerà da solo a breve, se non lo ha già fatto, ed una mail dovrebbe confermare l’avvenuto aggiornamento.

Chi invece ha disattivato gli aggiornamenti automatici, deve procedere manualmente all’aggiornamento direttamente nella bacheca.

L’aggiornamento coinvolge pochi files, non dovrebbe compromettere le funzionalità dei siti, ma per sicurezza è bene fare sempre un backup prima di aggiornare.

Nota bene: sono state aggiornate tutte le versioni precedenti di WordPress, non solo la 4.5.2, a partire da WordPress 3.7.
Chi ha gli aggiornamenti automatici disattivati, è bene che si organizzi per per aggiornare il sito manualmente.

WordPress 4.5.1, aggiornamento riparatore da applicare con cautela.

WordPress 4.5.1 è arrivato come previsto, un rilascio annunciato che ha scatenato parecchie prese di posizione.

Probabilmente, come suggerisce il buon Paolo Valenti, non è da considerare un semplice aggiornamento di mantenimento, al contrario di quanto suggerisce la numerazione, ma qualcosa di più, dato che i rischi di malfunzionamenti sono concreti.

Ad ogni modo, mantenimento o meno, l’aggiornamento doveva essere rilasciato e fin qui non ci piove.

Con questo aggiornamento occorre prestare attenzioni maggiori del solito.

Non farsi prendere dalla fretta di aggiornare in primo luogo (a meno che non abbiate gli aggiornamenti minori automatici attivi, perché allora ve lo ritroverete aggiornato nel giro di poche ore).

Cosa bisogna fare prima di aggiornare?

  1. Verificare di avere temi e plugin aggiornati all’ultima versione.
  2. Prestare attenzione a forum e siti di supporto dei temi e dei plugin utilizzati, nel caso vengano indicate controindicazioni all’aggiornamento, magari in attesa di un aggiornamento degli stessi.
  3. Effettuare un backup completo di files e database.

 

I love Instagram