Va bene Social Media, ma senza esagerare…

ATTENZIONE: questo articolo è stato scritto oltre un anno fa, ed i contenuti potrebbero non essere più validi o compatibili. Sei pregato di tenerne conto, e se hai informazioni in merito di segnalarmele, grazie.

Dopo quella di ieri, ecco un’altra bella citazione.

Questa volta sulla troppa importanza che viene data ai Social Network, e di come, in nome di questa “nuova” frontiera del marketing, alcuni trascurino o addirittura annullino i buoni vecchi canali di comunicazione.

E come facevamo prima dei Social Network? Tutto da buttare?

Capitolo 1: aziende care, non lasciatevi fregare dagli incantatori di serpenti del cosiddetto ‘Social Media Marketing’ e simili, e tenetevi stretti il vostro sito, sul vostro dominio. Banale, se vuoi, ma è una cosa da dire. Cosa succederebbe se Facebook sparisse domani? O se cambiasse le regole, come già ha fatto? Lo sai che in media solo il 17% dei fan della tua pagina Facebook vedono i tuoi importantissimi post aziendali? (se vuoi farli comparire nel feed degli altri 83%, devi pagare).

Capitolo 2: nessuno è interessato a diventare ‘amico’ del suo burro. Ben pochi sono interessati alle ‘conversazioni’ con i brand, ‘conversazioni’ che sono fatte di solito da stagisti che le Web PR Agency pagano una miseria e rivendono a peso d’oro alle aziende; il Social Commerce è una panzana; stai attento a chi si siempie la bocca di ROI senza sapere di cosa diavolo sta parlando; é un mondo brutto e strano là fuori, pieno di bot e di fake, e inoltre di ‘metriche’ autoreferenziali o false.

Grazie a Massimo Moruzzi, leggi tutto su Fuga da Facebook TL;DR.

Tags: , ,

Nessun commento ancora.

Dubbi o suggerimenti? Lascia un commento!

I love Instagram