Automattic acquisisce BruteProtect e guarda alla sicurezza di WordPress

ATTENZIONE: questo articolo è più vecchio di un anno, e potrebbe non essere più attuale, sei pregato di tenerne conto.

Jetpack integrerà i servizi di BruteProtect per la sicurezza di WordPress

Automattic con l’acquisizione di Parka LLC ha di fatto rilevato BruteProtect, uno strumento per la sicurezza di WordPress apprezzato in rete per contrastare gli attacchi di tipo Brute Force, con l’intenzione dichiarata di inserirne le funzionalità nel ben noto plugin Jetpack.

È una acquisizione importante per gli sviluppi che porterà a Jetpack e di conseguenza a WordPress, e che dimostra una sempre maggior attenzione alle problematiche di sicurezza su questa piattaforma, spesso trascurate o delegate a terzi.

BruteProtect, come plugin di terze parti, oltre la protezione dagli attacchi di tipo Brute Force anche in modalità multisito offre servizi di monitoraggio, e sono previsti in futuro anche servizi di scansione dell’installazione per la verifica di malware e similari.

Bisognerà attendere le prossime versioni di Jetpack per capire come e quali di questi servizi saranno integrati, se saranno servizi offerti gratuitamente oppure a pagamento.

Che ne pensi?
Domande? Suggerimenti?
Lascia un commento…

Condividi se ti è piaciuto!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Articoli correlati:

Roberto Rota

Roberto Rota

Libero professionista, un "artigiano del web", lavoro nella comunicazione in rete da quando esiste Internet. Mi occupo principalmente di assistenza su WordPress e assistenza e consulenza WooCommerce, seguo la realizzazione di progetti web, in particolare siti di e-commerce, visibilità e comunicazione in rete. Il mio curriculum è su Linkedin, e mi puoi trovare anche su Instagram, FaceBook e Twitter.

DAI IL TUO CONTRIBUTO

Se il mio lavoro ti è stato di aiuto, contribuisci alla continuità di questo sito.
Basta una piccola donazione su PayPal, una pizza e una birra alla tua salute!

3 risposte

  1. Sinora avevo utilizzato LimitLoginAttempts – come molti, penso – e la notizia mi ha fatto piacere. Speriamo che Automattic continui a mantener viva la sua tradizione di non uccidere i prodotti acquisiti, ma di farli evolvere…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ciao, mi chiamo Roberto...

Mi occupo di progetti web, in particolare siti di e-commerce, ed aiuto molte aziende e professionisti a comunicare e vendere grazie ai loro siti web. 
Conosciamoci meglio…

Hai bisogno di aiuto o maggiori informazioni su questo articolo? Contattami:

Altri articoli

Rimaniamo in contatto!

Iscriviti alla mia newsletter per ricevere maggiori informazioni, consigli e barbatrucchi per migliorare la gestione del tuo sito e la tua esperienza sul web.

Riceverai una mail con un link per confermare la tua iscrizione.

Ciao, come posso aiutarti?