Archivio | Vita Digitale

RSS per questa sezione

Volenti o meno, le nostre abitudini e i nostri pensieri si stanno adeguando a quella cosa chiamata “rivoluzione digitale”. Pensare in analogico è diventato un lusso che non ci possiamo più permettere, neanche nei momenti di relax.

Il tuo sito è più desktop o mobile?

Ottimizzazione siti WordPress per dispositivi mobili

Google spinge, anzi pretende, perché i siti web siano ottimizzati anche e soprattutto per i dispositivi mobili.

La fruizione dei contenuti tramite dispositivi mobili è in costante aumento, ma non è detto che valga allo stesso modo per tutti i siti web.

Strano a dirsi nei giorni in cui tutti cercano la miglior ottimizzazione per i dispositivi mobili, ma per alcuni siti le visite da computer sono ancora predominanti.

Dipende da diversi fattori, tra questi il pubblico di riferimento e gli argomenti trattati, ma non solo. Continua a Leggere →

Il Black Friday funziona?

Il Black Friday funziona per i piccoli?

Che il Black Friday funzioni, almeno per i grossi nomi, non credo ci sia molto da discutere. Magari meno di altri anni, almeno da noi, ma qui le problematiche si sommano.

Per il medio-piccolo commerciante, lo store on line di piccole dimensioni o poco più, il gioco vale la candela?

Quest’anno ne ho seguiti diversi, a diverso titolo, e qualche risultato interessante l’ho visto, ma in taluni casi il risultato non mi ha convinto.

Alcuni seguiti da addetti ai lavori, altri invece decisamente più “fai-da-te”.

La curiosità è lecita, soprattutto per chi si è arrangiato in autonomia: ne è valsa la pena?

Quando il browser gioca brutti scherzi

Come resettare la cache del browser

Qualche volta capita di clienti che lamentano problemi dopo aver aggiornato il proprio sito web.

Hanno fatto tutto a modino, hanno anche resettato la cache degli eventuali plugin di velocizzazione, eppure il browser continua a mostrargli errori.

Capita anche nella bacheca di WordPress, dopo l’aggiornamento di temi o plugin, con schermate di configurazione completamente “sminchiate”.

Io però non vedo i problemi lamentati, ed allora il dubbio sorge immediatamente.

Gli chiedo di utilizzare un altro browser (che alle volte risulta più semplice di altre operazioni, almeno nell’immediato).

Se con un altro browser il sito risulta a posto, e le modifiche ben visibili, è chiaro che il problema è nel browser precedente, o meglio nella sua cache.

La solita dannata cache del browser. Continua a Leggere →

Certificati SSL: non ti puoi più permettere di avere un sito in HTTP, è Google che lo vuole!

Http sito non sicuro senza certificato SSL

La versione 68 del browser Chrome, rilasciata il 24 luglio scorso, inasprisce la guerra di Google ai siti non sicuri, ovvero all’utilizzo dei certificati SSL nei siti web.

Prima di questa versione, l’avviso “non sicuro” appariva solo nelle pagine con moduli di inserimento dati, come contatti o pagamento. Nel resto del sito veniva mostrato il classico avviso della “i” cerchiata in grigio, al posto del lucchettino verde che caratterizza i siti “in regola” con il certificato SSL.

Da Chrome 68, invece, in tutti i siti che girano in HTTP, qualunque sia la pagina aperta, appare perentorio l’avviso “non sicuro”.

In ottobre 2018, inoltre, le misure di Chrome contro i siti “non sicuri” si inaspriranno.

Inutile dirti che, se il tuo sito gira ancora in HTTP, è meglio che ti adegui in fretta.

Non dire che non te l’avevo detto… (che aggiornamenti e manutenzione sono importanti)

Aggiornamenti e manutenzione per la sicurezza di WordPress

WordPress 4.7.2 risolve un grave problema di sicurezza, e altri un po’ meno gravi ma pur sempre importanti, Sucuri lo spiega molto bene, seppur in inglese.

Poi c’è l’uso scriteriato di temi e plugin per nulla affidabili, poco testati, o che non vengono più aggiornati da anni.

Aggiungici pure hosting economici, ed installazioni effettuate senza nessuna attenzione alla sicurezza, ed il quadro è (quasi) completo.

Siti aziendali, realizzati da professionisti del settore come dai cugini di turno, abbandonati a se stessi una volta messi on line.

Manutenzione?

Ma quando mai, almeno finché il sito non te lo bucano, o quando l’e-commerce smette di funzionare. Continua a Leggere →