Archivio | Domini

RSS per questa sezione

Mi occupo di domini, della loro registrazione e della gestione dei DNS da quando tanti anni fa ho cominciato a lavorare presso Internet Service Provider. Ho superato il test abilitazione alla gestione dei domini sincroni del Registro Italiano per i Nomi a Dominio.

Il tempo (perso) dei registrar

Quando mi occupavo direttamente io di registrazioni e trasferimenti domini, e di rapporti con gli altri registrar, per passare un dominio da un registrar ad un altro, almeno per le estensioni più comuni, non passavano più di 48 ore.

Non un cambio di registrante, o altre operazioni, ma solo un semplice cambio di registrar.

Ora, per la stessa operazione, sono 4 giorni che aspetto, e so benissimo che tutto dipende dal vecchio registrar, che se la piglia comoda.

Vorrà pur dire qualcosa…

Hai un dominio .it? Verifica con chi lo hai registrato, e in fretta!

Registro Italiano Nomi a Dominio

La storia è semplice: il Registro italiano dei Nomi a Dominio (registro.it), che in pratica è l’Authority italiana, sta annullando tutti i contratti con gli Internet Provider che non hanno provveduto ad effettuare il passaggio da operatore asincrono (Mantainer) a sincrono (Registrar).
Quindi, se il tuo dominio è gestito da uno di questi, potresti avere delle difficoltà o per lo meno qualche rogna per continuare ad utilizzarlo in futuro.

Per scoprire se il proprio dominio è gestito da un Mantainer e non da un Registrar, basta fare il whois del proprio nome a dominio e verificare la sigla dell’Internet Provider che lo gestisce, se questa finisce per “-REG” nessun problema, ma se invece finisce per “-MNT” allora comincia a preoccuparti, perché se non lo è già il tuo dominio finirà a breve nello stato di ”NO-PROVIDER” o “REDEMPTION-NO-PROVIDER”, e a quel punto solo il registrante, cioè tu, potrai e dovrai attivarti per trasferire il dominio ad un nuovo Registrar. Se non lo fai, il rischio è che il dominio, allo scadere del nuovo stato, venga reso disponibile a chiunque lo voglia registrare.

Per fare una ricerca di tipo Whois, basta scrivere “whois nomedominio.it” su un terminale, oppure utilizzare uno dei tanti tools in rete, come quello presente sulle pagine del sito del Registro.it.

In caso di difficoltà, visto che mi occupo proprio di queste cose, contattami privatamente (un tantinello di autopromozione non guasta mai… 🙂 ).

Ciao, come posso aiutarti?
Powered by