Twenty Eleven e iPad (e dispositivi mobili vari)

ATTENZIONE: questo articolo è stato scritto oltre un anno fa, ed i contenuti potrebbero non essere più validi o compatibili. Sei pregato di tenerne conto, e se hai informazioni in merito di segnalarmele, grazie.

Appena installato il tema standard Twenty Eleven di WordPress, mi sono dedicato ad un minimo di personalizzazione e non mi sono accorto che il tema originale ha un problema con i dispositivi mobili. Sicuramente con iPad e a quanto leggo anche con iPhone, non escludo pure con i tablet e gli smartphone basati su Android e altri sistemi.

In sostanza, la pagina non rispettava il template, e la sidebar laterale finiva in coda a tutta la pagina, dopo i footer, decisamente molto scomoda e brutta da vedere.

Anche i caratteri risultavano sfalsati, molto più grandi di quanto già non siano, danneggiando scorrevolezza e leggibilità delle pagine.

Una breve googlata e scopro che per risolvere il problema basta rimuovere una riga del codice HTML nel template della testata, header.php, e precisamente la riga:

<meta name="viewport" content="width=device-width" />

Una volta eliminata (o commentata) la riga in questione, la visualizzazione su iPad (e immagino anche sugli altri dispositivi) è tornata normale, rispettando pari pari il layout del tema come sui browser tradizionali dei computer.

Tags: , , , , , , ,

3 Risposte a “Twenty Eleven e iPad (e dispositivi mobili vari)”

  1. alfa 8 Ago 2015 at 08:26 #

    Salve, la soluzione da lei indicata risulta ancora valida?

    • Roberto Rota 9 Ago 2015 at 10:57 #

      Difficile dirlo, riguarda una versione molto vecchia di un tema vecchio pure lui, magari nelle versioni più recenti il problema non si presenta.

      Roberto

  2. Farid Mezaber 18 Nov 2011 at 14:11 #

    Qui anche la spiegazione tecnica del fenomeno:
    http://www.quirksmode.org/mobile/viewports.html

    Ciao
    Farid

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ciao, come posso aiutarti?
Powered by