Riguardo i temi “child” di WordPress 3.0 (aggiornato)

ATTENZIONE: questo articolo è stato scritto oltre un anno fa, ed i contenuti potrebbero non essere più validi o compatibili. Sei pregato di tenerne conto, e se hai informazioni in merito di segnalarmele, grazie.

Una delle prime cose che ho fatto, appena installato WordPress 3.0, è stato di mettermi a smanettare sul tema TwentyTen per cercare di assimilarlo il più possibile, per eventuali personalizzazioni future.
Poco tempo dopo è uscita la versione 1.1 di TwentyTen e le mie modifiche sono state azzerate.  Poco male, erano solo test facilmente recuperabili dai backup nel caso servissero. Idem con patate succederà con WordPress 3.0.1, visto che molti dei files modificati riguardano proprio il nuovo tema di default.

Però tra le novità di questa nuova versione di WordPress c’è anche quella di poter fare dei temi “child”, personalizzazioni basate sul tema “genitore”, personalizzazioni che non vengono coinvolte da eventuali aggiornamenti di WordPress o del tema originale utilizzato.

La documentazione che ho trovato fino ad ora è ancora ad un livello che va oltre le mie scarse capacità, ma l’argomento mi interessa parecchio, e sto cercando per ora senza fortuna degli articoli, magari in italiano, che spieghino come mettere in pratica questa nuova possibilità offerta da WordPress.

Se li trovo sarà mia cura segnalarli prontamente, ma se qualche anima pia che ne sapesse di più volesse darci qualche prima dritta, fruirebbe di tutta la mia riconoscenza… 😉

Aggiornamento: in realtà la faccenda è molto più semplice di quanto temessi, questa pagina direttamente dalle risorse di WordPress spiega (in un inglese chiaro e comprensibile anche ai più gnucchi come il sottoscritto) concetti e funzionamento dei temi “child”.
L’argomento è interessante, ci ritorneremo…

Tags: , , , ,

5 Risposte a “Riguardo i temi “child” di WordPress 3.0 (aggiornato)”

  1. Max31055 (Massimo De dominicis) 30 Lug 2010 at 20:53 #

    Io sto ancora usando la versione 2.9 e nella bacheca c’è il messaggio che è uscita la nuova versione 3.0…. ma posso aggiornare direttamente alla 3.0.1?

    Magari, traslochi permettendo, se buttassi giù una piccola guida in italiano per le modifiche del nuovo tema (CHILD) non sarebbe una brutta cosa! 😉
    Per me è ostico anche quell’inglese che si capisce.

    • robrota 4 Ago 2010 at 09:01 #

      guarda, è talmente semplice che ci sono riuscito da solo 😉

      in ogni caso magari qualcosa ci scrivo appena ho tempo

      rob

  2. Alessio 28 Ott 2010 at 13:18 #

    ciao, grazie per le tue condivisioni innanzitutto…io volevo chiederti una cosa: con la vecchia versione di WP se volevo personalizzare una pagina bastava creare la pagina in php tipo prova.php e richiamarla poi tramite attributi pagina nel pannello di controllo delle pagine…
    con Twenty Ten 1.1 e il nuovo wordpress invece non riesco a farlo, tu sapresti come fare?
    sono riuscito solamente ad usare onecolumn-page.php e mettendo mano al codice per far apparire ciò che volevo poi richiamandola da attributi pagina, ma adesso avrei bisogno di un’altra pagina personalizzata e non riesco, sembra come bloccata..
    tu sapresti come fare?
    Grazie per l’attenzione

  3. robrota 28 Ott 2010 at 14:14 #

    Quando hai duplicato il template della pagina, hai cambiato il nome del template pagina nelle prime righe del codice?

    rob

Trackbacks/Pingbacks

  1. robrota » Temi child di WordPress, primi passi - 10 Ago 2010

    […] una delle caratteristiche più interessanti di WordPress 3.0, i temi child di WordPress permettono di intervenire sulla personalizzazione di un tema senza dover intaccare il tema […]

Dubbi o suggerimenti? Lascia un commento!

I love Instagram