Anche Google ti consiglia di aggiornare WordPress.

ATTENZIONE: questo articolo è più vecchio di un anno, e potrebbe non essere più attuale, sei pregato di tenerne conto.

WordPress è da aggiornare

Ancora qualche dubbio, per caso, che l’aggiornamento di WordPress 4.7.2 sia molto importante per la sicurezza?

Se non hai ancora aggiornato il tuo sito, e se lo hai registrato su Google Search Console (ex Webmaster Tools), ti arriva una bella mail direttamente da Google ad avvisarti che stai usando una versione molto pericolosa di WordPress.

Utente WordPress avvisato, utente mezzo salvato, o no?

A dire il vero, le mail arrivano anche a siti già aggiornati all’ultima versione di WordPress, evidentemente dalla verifica alla notifica passa qualche giorno anche per i giganti come Google…

Che ne pensi?
Domande? Suggerimenti?
Lascia un commento…

Condividi se ti è piaciuto!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Articoli correlati:

Roberto Rota

Roberto Rota

Libero professionista, un "artigiano del web", lavoro nella comunicazione in rete da quando esiste Internet. Mi occupo principalmente di assistenza su WordPress e assistenza e consulenza WooCommerce, seguo la realizzazione di progetti web, in particolare siti di e-commerce, visibilità e comunicazione in rete. Il mio curriculum è su Linkedin, e mi puoi trovare anche su Instagram, FaceBook e Twitter.

DAI IL TUO CONTRIBUTO

Se il mio lavoro ti è stato di aiuto, contribuisci alla continuità di questo sito.
Basta una piccola donazione su PayPal, una pizza e una birra alla tua salute!

2 risposte

  1. Ciao.. complimenti per il lavoro d’informazione vera che stai facendo,
    io dovrei aggiornare la versione word-press in un sito in particolare ma essendo fatto con front store ho visto che gli aggiornamenti successivi mi creano molti problemi sul funzionamento del sito percui ho ripristinato la versione precedente… come posso fare per risolvere questo fastidioso problema?

    1. Ciao Marco, ogni sito è un’installazione differente, difficile generalizzare risposte in questi casi.

      Bisogna vedere “sotto il cofano” i vari elementi che lo compongono, valutare l’impatto dell’aggiornamento per i singoli elementi, vedere se ci sono aggiornamenti di compatibilità anche di questi, se serve attivare il debug, etc etc…

      rob

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ciao, mi chiamo Roberto...

Mi occupo di progetti web, in particolare siti di e-commerce, ed aiuto molte aziende e professionisti a comunicare e vendere grazie ai loro siti web. 
Conosciamoci meglio…

Hai bisogno di aiuto o maggiori informazioni su questo articolo? Contattami:

Altri articoli

Rimaniamo in contatto!

Iscriviti alla mia newsletter per ricevere maggiori informazioni, consigli e barbatrucchi per migliorare la gestione del tuo sito e la tua esperienza sul web.

Riceverai una mail con un link per confermare la tua iscrizione.

Ciao, come posso aiutarti?