I provider non devono fare i delatori

ATTENZIONE: questo articolo è stato scritto oltre un anno fa, ed i contenuti potrebbero non essere più validi o compatibili. Sei pregato di tenerne conto, e se hai informazioni in merito di segnalarmele, grazie.

Questa è una bella notizia. Mi riferisco, per ora, al fatto che lavorando presso un provider mi avrebbe dato parecchio fastidio esser costretto a dare i dati di chi scarica a chicchessia. Mi sarei sentito molto “delatore”…

Pirateria, vittoria dei provider
Non cè obbligo di denuncia

“Il Tribunale di Roma respinge le richieste dellassociazione Fapav, che voleva imporre a Telecom Italia di segnalare alla giustizia gli utenti che scaricano illegalmente. Il giudice: “Solo lautorità può chiederlo, no alle scorciatoie”
di ALESSANDRO LONGOSOLO

L’autorità giudiziaria può obbligare i provider a comunicare i nomi degli utenti che scaricano file pirata, a bloccare siti e servizi che causano gli illeciti. È con questo motivo che il Tribunale civile di Roma, con una sentenza pubblicata oggi, ha rigettato la sostanza delle richieste di Fapav a Telecom Italia.
(…)

Fonte: Repubblica.it.

Tags: , , ,

Nessun commento ancora.

Dubbi o suggerimenti? Lascia un commento!

I love Instagram