Libertà in rete, ogni momento è buono per cercare di limitarla…

Patrick Henry Rothermel

Non passa stagione che qualche “Onorevole Deputato” non cerchi di mettere dei paletti alla libertà in rete, questa volta è il turno degli Onorevoli Pecorella e Costa, che con una proposta di legge presentata il 14 settembre scorso vogliono applicare la disciplina che governa la stampa a tutti i siti internet “aventi natura editoriale”.

Ovviamente non è dato modo di capire cosa possa essere identificato come “sito avente natura editoriale”, e nella confusione agli occhi del giudicante qualsiasi cosa su Internet potrebbe essere passata per tale, dal blog/diario della sedicenne inguaiata per il cantantucolo di turno al ricettario della nonna.

Beh, se non fosse chiaro che i tentativi per limitare o per lo meno controllare la libertà di espressione in rete non sono una leggenda metropolitana, avete una gran testa dura. Il guaio è che prima o poi, date le pessime abitudini dei nostri governanti, potrebbero anche riuscirci.

Il Corso di SEO e Web Marketing di Elena Landi

Elena Landi

Non ci conosciamo personalmente, di tanto in tanto abbiamo qualche scambio via mail, ma ho sempre considerato Elena Landi praticamente come un’amica, per una qualche strana affinità.
Mi piace soprattutto la sua visione del mondo e delle persone nel suo modo di fotografare, sono un suo “vecchio estimatore silenzioso”, ed ora seguo anche e con molto interesse le sue argomentazioni in fatto di fotografia, SEO e Web Marketing e perché no di moto (al femminile) nel suo blog.

Mi è praticamente impossibile quindi non citare la sua nuova iniziativa, che mi sentirei di consigliare agli amici ad occhi chiusi, questo Corso di Posizionamento sui Motori di Ricerca e Web Marketing, e le faccio un bel “in bocca al lupo” anche se sono sicuro che sarà un’iniziativa premiata dal successo.

Se vi interessa saperne di più di questo corso, dalla durata di 30 ore e che si tiene a Roma, proseguite la lettura di questo articolo. Continua a Leggere →

Verificare i moduli Perl utilizzati da SpamAssassin

Antispam - strumenti contro la posta indesiderata

L’efficienza di SpamAssassin dipende molto, oltre che dalla sua configurazione, anche dalla sua installazione. SpamAssassin è un sistema sviluppato in Perl, e alcuni moduli Perl sono molto utili per il suo funzionamento, ma come fare per controllare se l’installazione di SpamAssassin è corretta, e se tutti i moduli Perl che sono richiesti per il suo lavoro di filtro della posta indesiderata sono presenti, e soprattutto utilizzati?
Per prima cosa controlliamo se i moduli ci sono, passo fondamentale per scoprire se poi vengono utilizzati a modino.

Per fare questo, lanciamo da terminale un comando per effettuare un test della configurazione di SpamAssassin:

spamassassin --lint -D

Il risultato sarà una lunga lista di informazioni, ma nel nostro caso ci interessa solo una porzione all’inizio della risposta, come possiamo vedere dall’esempio che segue.
Continua a Leggere →

Velocizzare WordPress: ridurre le query al database del tema

modificare wordpress

Se si ha la possibilità di monitorare le connessioni e le query al database del proprio blog in WordPress (ma non solo),  si rimane sconcertati dalla quantità di richieste che vengono evase ogni qualvolta si apre una pagina o un post, ed il numero delle query può cambiare tantissimo da tema a tema, per non parlare del numero di plug-in utilizzati ma questa è un’altra storia.

Ridurre al minimo indispensabile il numero delle interrogazioni al database può portare ad un sensibile incremento delle prestazioni, o meglio, può ridurre di molto i tempi di attesa tra una query ed un’altra, con conseguente apprezzabile velocizzazione del caricamento delle pagine per il visitatore, che sicuramente ringrazierà.
Continua a Leggere →

WordPress, non solo blog?

WordPress Themes

Oggi ragionavo sulla possibilità di utilizzare WordPress in situazioni diverse dal classico blog.
È vero, ci sono temi che rendono WordPress molto adatto in tante situazioni, ma alla fine sempre un blog rimane di base, e non può essere diversamente dato che la sua struttura è espressamente studiata per questo scopo.
Pensavo però ad un sito aziendale, istituzionale, con non troppe pagine, ed una o più sezioni informative, queste sì sullo stile blog, news e FAQ ad esempio.

Non credo sia una “mission impossible”…

Con un tema realizzato ad arte, che giochi sapientemente con le pagine per i contenuti istituzionali e i post per  le sezioni informative, a mio avviso si potrebbe arrivare ad una situazione interessante, senza troppi compromessi.

La domanda immagino sorga spontanea: perché tanto lavoro di personalizzazione quando si potrebbe realizzare un codice personalizzato ad-hoc?
Continua a Leggere →

Ciao, come posso aiutarti?