La verifica in due passaggi su WordPress

ATTENZIONE: questo articolo è più vecchio di un anno, e potrebbe non essere più attuale, sei pregato di tenerne conto.

Sicurezza doppia verifica autenticazione in WordPress

L’autenticazione con verifica in due passaggi è una tecnica sempre più utilizzata e incentivata, per confermare al sistema che sei proprio tu che stai cercando di accedervi.

Per la sicurezza del sistema, ma anche (e soprattutto) per la sicurezza dell’utente, e dei suoi dati.

Apple, Google e tanti altri grandi nomi del web utilizzano la verifica in due passaggi nei propri sistemi, per aumentare la sicurezza a garanzia dei propri utenti, anche se in molti casi il suo utilizzo è ancora a discrezione dell’utente stesso.

Per alcuni è una scocciatura, ma di fatto è un metodo molto efficace per contrastare il primo tra i problemi di sicurezza sul web, la violazione del proprio account.

È possibile usare anche in WordPress la verifica in due passaggi.

Come funziona la verifica in due passaggi.

Prendiamo la finestra di login di WordPress, ad esempio.

Di norma richiede di inserire utente e password, che sono salvati nel database, e violare questa procedura è relativamente facile con varie tecniche di “brute force”, specie se si utilizza l’account admin e se la password non è abbastanza forte.

Se consideriamo la procedura di autenticazione di WordPress come una prima verifica, ed a questa aggiungiamo un altro elemento, un codice variabile inviato via mail o SMS, otteniamo una verifica in due passaggi.

Se violare la verifica standard è relativamente facile, con una doppia verifica la vita del malintenzionato si complica terribilmente.

Ora, si tratta di applicare il tutto al nostro WordPress.

Login verifica in due passaggi con WordPress.

Il modo più semplice di attivare la verifica in due passaggi con WordPress è l’utilizzo di un plugin.

Alcuni plugin per la sicurezza e la gestione di WordPress includono opzioni per la verifica in due passaggi, come iThemes Security Pro, ManageWP e Wordfence.

Altri plugin, invece, sono specializzati solamente nella verifica in due passaggi, eccone alcuni, partendo dal mio preferito.

Duo Two-Factor Authentication

Duo-Two-Factor-Authentication

Permette di configurare la doppia verifica in funzione del ruolo utente, e può essere gestita sia tramite una comoda app su smartphone, dove viene semplicemente richiesta una conferma all’atto del login, o tramite altre opzioni come un codice pin inviato via SMS, o addirittura tramite token hardware.

Clef Two-Factor Authentication

Clef-Two-Factor-Authentication

Clef-Two-Factor-Authentication è davvero interessante, sostituisce completamente il login di WordPress tramite un’app per smartphone, con un metodo di sincronizzazione tramite immagine davvero particolare.

Più facile da farsi, anche se richiede un po’ di lavoro per predisporlo, che da spiegare.

Potendo loggarsi su più WordPress, Clef-Two-Factor-Authentication permette di chiudere automaticamente tutte le sessioni aperte, in un colpo solo.

Un altro plugin che sembrava promettere bene è Google Authenticator, che si appoggia ai servizi di verifica di Google ma che purtroppo è una versione ancora acerba, e lo sviluppo sembra essersi inceppato da diversi mesi.

In conclusione

La verifica in due passaggi è scomoda, per molti, ma è una protezione efficace, ad esempio per proteggere il proprio WordPress dagli attacchi di tipo brute force.

Certo non è l’unica cosa di cui doversi preoccupare con WordPress, ma visto che questo tipo di attacchi sono tra le principali minacce di violazione, non sono da sottovalutare.

E tu che ne pensi, la doppia verifica potrebbe tornarti utile?

Che ne pensi?
Domande? Suggerimenti?
Lascia un commento…

Condividi se ti è piaciuto!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Articoli correlati:

Roberto Rota

Roberto Rota

Libero professionista, un "artigiano del web", lavoro nella comunicazione in rete da quando esiste Internet. Mi occupo principalmente di assistenza su WordPress e assistenza e consulenza WooCommerce, seguo la realizzazione di progetti web, in particolare siti di e-commerce, visibilità e comunicazione in rete. Il mio curriculum è su Linkedin, e mi puoi trovare anche su Instagram, FaceBook e Twitter.

DAI IL TUO CONTRIBUTO

Se il mio lavoro ti è stato di aiuto, contribuisci alla continuità di questo sito.
Basta una piccola donazione su PayPal, una pizza e una birra alla tua salute!

3 risposte

  1. Interessante, cercavo proprio qualcosa di questo tipo, una sola domanda , il servizio Duo, necessario , mi sembra, per far funzionare l’autenticazione con il relativo plugin, è free o a pagamento?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ciao, mi chiamo Roberto...

Mi occupo di progetti web, in particolare siti di e-commerce, ed aiuto molte aziende e professionisti a comunicare e vendere grazie ai loro siti web. 
Conosciamoci meglio…

Hai bisogno di aiuto o maggiori informazioni su questo articolo? Contattami:

Altri articoli

Rimaniamo in contatto!

Iscriviti alla mia newsletter per ricevere maggiori informazioni, consigli e barbatrucchi per migliorare la gestione del tuo sito e la tua esperienza sul web.

Riceverai una mail con un link per confermare la tua iscrizione.

Ciao, come posso aiutarti?