Rob l’aggiustatutto

ATTENZIONE: questo articolo è stato scritto oltre un anno fa, ed i contenuti potrebbero non essere più validi o compatibili. Sei pregato di tenerne conto, e se hai informazioni in merito di segnalarmele, grazie.

rob aggiustatuttoDa piccolo, non appena ho appreso l’utilità di un cacciavite, smontavo ogni cosa che mi capitava a tiro, meccanica o elettrica/elettronica che fosse. Con il nobile intento di ripararla da (reali o immaginari) guasti che che la affliggevano.

Radioline, asciugacapelli, interruttori elettrici, anche televisori. Il cacciavite di Rob aspirante aggiustatutto non risparmiava nulla.

Bisogna dire che alle volte riuscivo nell’intento, spesso invece no e così casa era piena di cadaveri eccellenti. Potevo stare spesso a casa da solo, fuori controllo, e questo mi agevolava non poco.

Ricordo ancora l’incazzatura dei miei quando scoprirono che la televisione, la prima a colori mai entrata in casa, era completamente andata dopo pochi mesi di vita. Aveva i colori sbagliati, secondo me…

Pure adesso ho questo vizio di provarci prima io, quando qualcosa si rompe (per davvero), ma è tutto dannatamente più complicato e non di rado mi tocca ammettere la sconfitta, ed incamminarmi a capo chino verso il centro assistenza del caso.

Nessun commento ancora.

Dubbi o suggerimenti? Lascia un commento!

I love Instagram