Due belle tette tirano tanti click!

ATTENZIONE: questo articolo è stato scritto oltre un anno fa, ed i contenuti potrebbero non essere più validi o compatibili. Sei pregato di tenerne conto, e se hai informazioni in merito di segnalarmele, grazie.

gnocche tette culi

Hai voglia a studiare tecniche e metodi per accattivarsi i visitatori e incentivare i loro click, a tutto vantaggio ovviamente dell’advertising. Leggo quotidianamente articoli che propongono consigli, pozioni magiche ed elisir miracolosi per acchiappare nuovi visitatori e, soprattutto, mantenerli attivi e “cliccanti”, ma alla fine guardandoti intorno ti devi rassegnare, nulla funziona più di qualche sventolona seminuda e del gossip guardone.

Mai il detto “tira più un pelo di gnoccolona di una coppia di SEO” fu tanto azzeccato…

Lo hanno capito bene i quotidiani on line, La Repubblica in testa, dove tra articoli di politica, cultura ed economia non disdegnano qualche bella gallery di baldanozose e procaci quanto generose sgnacchere.

Lo stesso dicasi per il gossip versione “rivista da parrucchiera”, specie se contornato da immagini pseudo-rubate di toppless e baci clandestini, che sempre più spesso nelle gallery dei quotidiani on line fanno compagnia alle gallery tettute di cui sopra.

Magari chi si cimenta a promuovere un sito, qualunque sia l’argomento trattato, dovrebbe farci un pensierino, probabilmente si risparmierebbe mesi e mesi di noiose analisi…

Tags: , ,

8 Risposte a “Due belle tette tirano tanti click!”

  1. Mex 20 Nov 2009 at 00:57 #

    Anche tu lo hai capito bene!

  2. Giampiero 20 Nov 2009 at 11:16 #

    Come non quotarti rob!

  3. annunci immobiliari 21 Nov 2009 at 10:07 #

    Quoto anche io.
    Ho scoperto a mie spese, che tira di più il titolo che il testo dell’articolo….. 🙁

    Una volta sentii dire:
    Inizia bene, finisci bene, e in mezzo mettici quello che vuoi!

  4. robrota 21 Nov 2009 at 12:07 #

    Chiaro che l’intento di questo articolo non voleva essere la scoperta dell’acqua calda, e nemmeno un subdolo tentativo di acchiappare visite con facili mezzucci, solo un esperimento nel mio piccolo per verificare il concetto in un blog di poche visite, facilmente monitorabile. E posso confermare che anche qui vale la regola che “tira più un pelo di gnocca…” 😉

    Riguardo l’uso del titolo anche questo è vero, ci sono parecchi studi in merito, anche se non è che serva studiarci tanto sopra per arrivarci, basta guardare quei quotidiani o quelle riviste che si occupano di scandali o gossip in genere, il 90% è nel titolo e nel primo paragrafo.

  5. annunci immobiliari 21 Nov 2009 at 12:11 #

    A dirti la verità, mi ha incuriosito di più, perchè conoscendo il tuo blog e tevac, mi sembrava STRANISSIMO che parlassi di tette.

    Cmq hai fatto centro.

    • robrota 21 Nov 2009 at 20:28 #

      beh, esperimenti scontati a parte, nonostante l’età sono ancora sensibile all’argomento… 😀

  6. Giampiero 21 Nov 2009 at 17:49 #

    @annunci immobiliari

    Bella sta cosa, io non ci riesco ancora a fare una cosa simile, se non “cazzeggio” (scusando il gergo) non sono contento 😀

Trackbacks/Pingbacks

  1. Ach! Exprerimenten perfettamenten riusciten… | RobRota - 22 Mar 2010

    […] contenuto curiosando sui log di Google Analytics ho fatto caso che la pagina in cui accennavo delle tette sul web da quando è stata scritta ha totalizzato accessi 5 volte di più di qualsiasi altra pagina di […]

Dubbi o suggerimenti? Lascia un commento!

I love Instagram