Ferragosto, socialcoso mio non ti conosco…

ATTENZIONE: questo articolo è stato scritto oltre un anno fa, ed i contenuti potrebbero non essere più validi o compatibili. Sei pregato di tenerne conto, e se hai informazioni in merito di segnalarmele, grazie.

ferragosto, socialcosi in vacanza

Stavo per mettermi a lavorare su un articolo che volevo pubblicare oggi, ma poi mi sono detto “ma porca paletta, è la settimana di ferragosto!!”

Magari per qualcuno sarà ferragosto per davvero, nel senso di vacanze, spiaggia, ombrelloni, viaggio lontani o quanto altro.

Non per me, che il destino mi tiene ancora inchiodato qui nell’afosa Vignola, e non ho la più pallida idea di quando potrò regalarmi qualche giorno di vacanza. Non per questo 2013, almeno.

E allora beccatevi questi consigli per le vacanze…

  1. C’è un limite al numero di ombrelloni e spiaggie fotografabili in un giorno, superato il quale si provoca solo l’invidia e il rosicamento del sottoscritto (e di tanti altri umani).
  2. Evita di fotografarti i piedi in ogni occasione, sulla spiaggia o sul bordo piscina. A meno che i piedi non siano attaccati ad un corpo da top model, e non ci fai vedere pure quello, ci propini delle foto discutibili con l’unico effetto di aumentare il rosicamento di cui sopra.
  3. Dedica più tempo che puoi a ricaricare le batterie, non pensare continuamente a blog, social network e compagnia bella. La spiaggia non è li per essere postata su Instagram o Foursquare, ma per darti benessere.
  4. Stacca la connessione, anche se il WiFi è gratuito. Stai vivendo un sogno, non farti riportare alla realtà dalle notifiche continue di mail, Facebook e Twitter. Riattaccala solo una mezzoretta al giorno, giusto per non sembrare un drogato in astinenza e controllare che non ci siano messaggi davvero importanti.
  5. Se proprio non riesci a staccarti dalla tua parte “social”, se sei uno di quei “#socialcosi” che ancor prima del caffè del mattino controllano Twitter e Facebook, pensa che sei in vacanza e comportati come tale, fai il #socialcoso in vacanza!
  6. Fan e Follower non ti abbandoneranno se allenterai il ritmo dei tuoi post, o se non pubblicherai nulla per qualche giorno. Sei in vacanza cribbio, e magari pure buona parte di loro lo è.
  7. Più ti riposerai, più farai delle vere vacanze, più sarai ricaricato e motivato al duro ritorno alla realtà di tutti i giorni. Ci guadagnerai in creatività, in comunicazione, e pure il rapporto con i clienti più bischeri dopo sarà migliore.

In conclusione:

  1. Se sei in vacanza, evita di farmi rosicare che non è aria.
  2. Se non sei in vacanza, potresti anche farti vedere per una birra, no?

Tags: , , , ,

2 Risposte a “Ferragosto, socialcoso mio non ti conosco…”

  1. dataghoul 12 Ago 2013 at 07:02 #

    Parole al vento. 😀
    I fedeli seguaci di Fessobuc non abbandoneranno mai il loro feticcio digitale, nemmeno a Ferragosto.
    P.S.: non so se può essere di consolazione, ma non sei l’unico a lavorare nella settimana di Ferragosto (ma non me ne dolgo, odio le “vacanze obbligate”).
    😉

    • Roberto Rota 12 Ago 2013 at 09:20 #

      Nemmeno io amo troppo le vacanze obbligate in agosto, ma è talmente tanto che non faccio una vacanza come si deve che partirei anche ora se potessi 🙂

      rob

Dubbi o suggerimenti? Lascia un commento!

I love Instagram