Sindrome da foglio bianco?

ATTENZIONE: questo articolo è stato scritto oltre un anno fa, ed i contenuti potrebbero non essere più validi o compatibili. Sei pregato di tenerne conto, e se hai informazioni in merito di segnalarmele, grazie.

Blocco dello scrittore? Ne ho letto in giro, e c’è pure chi si propone di risolverlo con i soliti “5 punti miracolosi…”

paura del foglio bianco - blocco dello scrittore

A parte che scrittore non è che mi si addica molto, quelli che scrivono per davvero sono un’altra cosa, in ogni caso direi proprio di no.

Piuttosto è periodo decisamente inconcludente su questo fronte, ma per dare un’idea ho almeno una cinquantina di bozze da completare solo nella bacheca di WordPress, di tanto in tanto ne aggiorno una ma non mi decido mai.

Per non parlare delle parecchie decine di argomenti già mezzi sviluppati, alcuni praticamente solo da rivedere per la pubblicazione, portati avanti nei vari editor sull’iPad, per non parlare su Evernote, Google App e compagnia bella.

Diciamo piuttosto che:

  1. ho qualche “problemino esistenziale” da risolvere
  2. ho la testa immersa in mille pensieri
  3. capacità di concentrazione meno di zero
  4. tante cose inaspettate quanto fastidiose da fare
  5. stanchezza che aumenta, insonnia pure

Ecco spiegato il “blocco dello scrittore”…

Tags: , ,

3 Risposte a “Sindrome da foglio bianco?”

  1. Signor D 9 Feb 2013 at 14:28 #

    Coraggio!

    D

  2. Cristiano 13 Feb 2013 at 11:07 #

    Altre volte potrebbe accadere quella che la grande Annamaria Testa chiama la “Bolla di nebbia”.
    A me piacciono i suoi consigli per superarla:
    http://www.internazionale.it/opinioni/annamaria-testa/2013/02/05/niente-idee-fate-due-passi/

Dubbi o suggerimenti? Lascia un commento!

I love Instagram